IQNA

9:04 - December 01, 2018
Notizie ID: 3483496
Iqna - Dal 30 marzo scorso, data di inizio della Grande Marcia del Ritorno, Israele ha ucciso 247 civili e ne ha feriti altri 22 mila, 500 dei quali si trovano in pericolo di morte
Striscia di Gaza, 36° venerdì della Grande Marcia del Ritorno: 28 Palestinesi feriti dalle forze israeliane

Venerdì pomeriggio, 28 Palestinesi sono stati feriti da proiettili letali sparati dalle forze israeliane durante la loro partecipazione alla Grande Marcia del Ritorno, ai confini orientali della Striscia di Gaza.

Le forze israeliane hanno sparato proiettili e bombe lacrimogene per reprimere le proteste, mentre  giovani manifestanti hanno appiccato il fuoco a pneumatici nell’area di Malaka, nella parte orientale della città di Gaza, e a Khan Younis, nel sud della Striscia di Gaza.

I soldati israeliani hanno aperto il fuoco contro un gruppo di Palestinesi a est di Abasan al-Kabira, a Khan Younis.

Si tratta del 36° venerdì di proteste nell’ambito della Grande Marcia del Ritorno e per la rottura dell’assedio.

I soldati israeliani schierati alle frontiere hanno aperto il fuoco contro i manifestanti nel “Campo del ritorno”, vicino al campo profughi di al-Bureij.

Dal 30 marzo scorso, data di inizio della Grande Marcia del Ritorno, Israele ha ucciso 247 civili e ne ha feriti altri 22 mila, 500 dei quali si trovano in pericolo di morte.

 

Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it

Nome:
Email:
* Commento: