IQNA

23:56 - February 04, 2019
Notizie ID: 3483695
Abu Dhabi-Iqna- Papa Francesco è il primo Pontefice a mettere piede sulla penisola arabica, poche ore dopo aver emesso la sua più forte condanna della guerra contro lo Yemen, dove il suo ospite negli Emirati Arabi Uniti ha un ruolo militare di primo piano

Emirati Arabi: prima visita di Papa Francesco in penisola arabica

Con la sua visita negli Emirati Arabi Uniti, Papa Francesco sarà ricordato come il primo Pontefice ad aver messo piede sulla penisola arabica. Il Papa è arrivato ad Abu Dhabi ieri, dove è stato accolto dalle autorità politiche e religiose del paese arabo.

Poco prima di partire per Abu Dhabi però, Francesco ha emesso una forte condanna contro la guerra nello Yemen dove gli Emirati, insieme all'Arabia Saudita, giocano un ruolo militare di primo piano.

Il Pontefice ha detto di seguire la crisi umanitaria in Yemen con grande preoccupazione, ed ha sollecitato tutte le parti in causa a rispettare gli accordi di pace ed a consentire di portare aiuti a milioni di persone affamate a causa del blocco aereo e marittimo imposto al paese proprio dagli Emirati Arabi e dai loro alleati sauditi.

"Il grido di questi bambini e dei loro genitori sale a Dio", ha detto Francesco domenica a decine di migliaia di persone riunite in Piazza San Pietro durante l'Angelus.

"Preghiamo fortemente perché sono bambini che hanno fame, che hanno sete, non hanno medicine e sono in pericolo di morte", ha inoltre detto il Papa prima di salire sul volo per Abu dhabi.

Al suo arrivo Francesco è stato accolto dal principe ereditario di Abu Dhabi, lo sceicco Mohammed bin Zayed al-Nahyan.

Il Papa ha inoltre incontrato lo sceicco Ahmed al-Tayeb, il grande Imam di Al-Azhar, che si trova negli Emirati per un evento interreligioso a cui prenderà parte anche il Pontefice. 

Durante il suo viaggio negli Emirati, il leader della Chiesa cattolica celebrerà una messa all'aperto per le migliaia di fedeli cristiani, principalmente lavoratori immigrati, che vivono nel paese del Golfo Persico.

La visita del Papa è però condizionata dalle critiche mosse agli Emirati Arabi da parte delle organizzazioni per la difesa dei diritti umani. Critiche che hanno come tema principale non solo la guerra in Yemen, ma anche il rispetto dei diritti umani nel paese, in particolare la situazione dei dissidenti politici.

"Chiediamo a Papa Francesco di sollevare la questione della loro carcerazione, e sollecitare le autorità emiratine per la loro liberazione immediata e incondizionata", ha detto Amnesty International in un comunicato.

Gli Emirati Arabi Uniti ospitano circa 1 milione di immigrati cattolici, molti dei quali lavoratori provenienti dalle Filippine. Si ritiene che un altro milione di cattolici vivano in altri paesi della penisola arabica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte

Nome:
Email:
* Commento: