IQNA

23:52 - September 03, 2019
Notizie ID: 3484296
Colombo-Iqna- Una corte dello Sri Lanka ha vietato a due organizzazioni buddiste ultranazionaliste di manifestare contro una cerimonia sciita, la prima sull'isola dopo gli attentati terroristici della domenica di Pasqua

Mese Moharram: Sri Lanka vieta proteste contro cerimonia sciita

Una corte dello Sri Lanka ha vietato a due organizzazioni buddiste ultranazionaliste di manifestare contro una cerimonia sciita, la prima sull'isola dopo gli attentati terroristici della domenica di Pasqua.

Un portavoce della polizia ha dichiarato che la corte del magistrato di Colombo ha emesso ordini restrittivi contro i due gruppi anti islamici guidati da monaci buddisti, i quali avevano pianificato di interrompere una cerimonia religiosa sciita.

Il funzionario ha aggiunto che la polizia ha avuto informazioni secondo cui i due gruppi nazionalisti stavano pianificando di interrompere l'evento, e di aver per questo dispiegato nuove truppe e aumentato la sicurezza.

Non è chiaro cosa stessero pianificando i due gruppi, ma le organizzazioni nazionaliste buddiste assumono spesso una ferma posizione contro le minoranze religiose, in una nazione a maggioranza buddista di 21 milioni di abitanti.

Si stima che circa 25.000 fedeli musulmani sciiti parteciperanno ai riti di lutto in occasione del mese di Moharram; riti che culmineranno nel giorno di Ashura la prossima settimana.

La cerimonia sciita si svolge a poco più di quattro mesi dagli attentati terroristici contro tre chiese cristiane e tre hotel il 21 aprile scorso. Attentati che hanno provocato la morte di almeno 258 persone e il ferimento di altre 500.

Il governo dello Sri Lanka ha attribuito gli attacchi coordinati a un gruppo estremista locale poco conosciuto, mentre l'organizzazione terroristica Daesh (Isis) ha rivendicato la responsabilità degli attentati due giorni dopo la loro esecuzione.

 

 

http://iqna.ir/en

Nome:
Email:
* Commento: