IQNA

Tehran-Iqna- La 35a Conferenza internazionale dell'Unità Islamica si terrà con la partecipazione di oltre 300 personalità da decine di paesi del mondo

Iran: circa 300 personalità partecipano a 35a edizione Conferenza internazionale per l'Unità Islamica

 

La 35a Conferenza internazionale dell'Unità Islamica si terrà con la partecipazione di oltre 300 personalità da decine di paesi del mondo.

L'Hojjat-ol-Islam Hamid Shahriari, segretario generale del World Forum for Proximity of Islamic Schools of Thought (WFPIST), ha dichiarato in una conferenza stampa che l'evento internazionale prenderà il via martedì 19 ottobre .

Shahriari ha sottolineato che vista la continuazione della crisi pandemica nel mondo, è stato deciso che i lavori della conferenza si terranno principalmente su piattaforme online, mentre circa 50 personalità di spicco, principalmente figure religiose e politiche da diversi paesi del mondo, saranno a Tehran e prenderanno parte all'evento di persona.

Il segretario generale del WFPIST ha affermato che il motto dell'edizione dei quest'anno è "Unità islamica, promuovere la pace ed evitare discordia e conflitti nel mondo islamico".

Palestina e resistenza islamica; fratellanza islamica e lotta al terrorismo; rispetto reciproco tra scuole di pensiero islamiche; Ummah Wahida (comunità unita) e unione dei paesi islamici saranno anche tra gli argomenti di discussione, ha aggiunto Shahriari.

Shahriari ha inoltre fatto sapere che il Presidente della Repubblica e il Presidente del parlamento iraniano prenderanno parte alle cerimonie di apertura e chiusura della conferenza.

La conferenza sull'Unità islamica viene organizzata annualmente dalla Repubblica islamica dell'Iran da ben tre decenni. L'evento si tiene ogni anno in concomitanza con la Settimana dell'Unità Islamica.

Il 17° giorno del mese islamico lunare di Rabi al-Awwal ricade l'anniversario della nascita del Profeta Mohammad (Che Dio benedica lui e la sua famiglia) secondo la tradizione sciita. Secondo le fonti sunnite invece il giorno della nascita del Profeta dell'Islam (SW) è il 12 di Rabi al-awwal.

In seguito alla Rivoluzione islamica dell'Iran nel 1979, l'Imam Khomeini, allo scopo di rafforzare l'unità tra i musulmani, ha dichiarato i giorni che intercorrono tra le due date come "Settimana dell'Unità Islamica". Il fondatore della Repubblica islamica ha sempre considerato l'unità all'interno del mondo islamico come uno degli ideali della rivoluzione del 1979 e come una priorità per tutti i musulmani del mondo.

Da allora, con l'istituzione della ricorrenza, in Iran ed in molti paesi islamici i musulmani sciiti e sunniti festeggiano la nascita del Messaggero di Dio (SW) durante tutti i giorni che vanno dalla data di nascita del Profeta in base alla tradizione sunnita fino al giorno della sua nascita secondo la tradizione sciita.