IQNA

6:04 - May 25, 2018
Notizie ID: 3482884
Manama-Iqna-Una ONG locale ha denunciato le pressioni del regime contro gli attivisti politici sciiti

Bahrein:in sei anni revocata cittadinanza a 732 oppositori

Il regime del Bahrein,nel corso degli ultimi sei anni,ha revocato la cittadinanza a 732 attivisti politici.A denunciarlo l'Organizzazione per la pace,la democrazia ed i diritti umani in Bahrein.

Secondo la ong,la prima revoca di cittadinanza è avvenuta il 7 Novembre del 2012,mentre pochi giorni fa la stessa sorte è toccata ad altri 3 attivisti politici.

Tra le 732 persone private del diritto di cittadinanza sono presenti anche 19 alte perosnalità religiose,tra cui gli Ayatollah Isa Qasem,Hoseyn Nejati,e Mohammad Send.

Il Bahrein,una piccola isola situata nel Golfo Persico,è alle prese dal 2011 con un vasto movimento di protesta popolare nato sulla scia delle cosiddette primavere arabe.Il movimento è guidato dalla maggioranza sciita del paese,che comprende oltre il novanta per cento della popolazione,ma che viene privata dai più elementari diritti civili e politici.

Il regime monarchico al potere,coadiuvato dagli Stati Uniti d'America e dall'Arabia saudita,ha risposto alle proteste pacifiche con la violenza e la repressione.Fino ad oggi sono oltre un centinaio i civili uccisi dalla violenza del regime,mentre diverse migliaia sono stati arrestati ed hanno subito torture e soprusi.

 

 

 

 

 

 

 

Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte 

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: