IQNA

23:57 - August 17, 2018
Notizie ID: 3483180
Iqna - I detrattori hanno criticato la BBC per la sua faziosità dopo che l’emittente si era piegata al ministro degli Esteri israeliano e aveva cambiato il titolo di una notizia riguardante alcune incursioni aeree israeliane su Gaza

La BBC è stata ancora una volta aspramente criticata per aver dissimulato le violenze perpetrate da Israele nei confronti dei palestinesi. I detrattori hanno criticato la BBC per la sua faziosità dopo che l’emittente si era piegata al ministro degli Esteri israeliano e aveva cambiato il titolo di una notizia riguardante alcune incursioni aeree israeliane su Gaza.

Il titolo della BBC recitava: “Attacchi aerei israeliani ‘uccidono una donna e una bambina’” per una notizia riguardante l’uccisione di 3 palestinesi, tra cui una donna incinta e la sua bambina, a Gaza nella notte di mercoledì.

Il titolo ha attirato l’attenzione del ministro degli Esteri israeliano e del Consiglio dei Deputati Ebrei Britannici, che attualmente porta avanti un’aspra campagna contro il leader del Partito Laburista  Jeremy Corbyn per una definizione di antisemitismo che coniuga la critica a Israele con il razzismo nei confronti degli ebrei.

Il portavoce del ministro degli Esteri israeliano Emmanuel Nahshon ha attaccato la BBC e preteso che il titolo fosse cambiato “IMMEDIATAMENTE”:

Riportiamo la traduzione del tweet di Emmanuel Nahshon:

@BBCWorld questo è un reclamo ufficiale da parte di @IsraelMFA. Questo titolo è una deliberata distorsione della realtà (che è un equivalente educato di “questa è una BUGIA”, se non lo capite). Gli israeliani sono stati presi di mira da Hamas e le Forze di Difesa Israeliane agiscono per proteggerli. Cambiatelo IMMEDIATAMENTE! @IsraelMFA

Il Consiglio dei Deputati si è unito alla critica, denunciando il titolo della BBC come “agghiacciante”. Ha dichiarato di aver presentato un reclamo e incoraggiato altri a fare lo stesso.

Poco dopo i reclami la BBC ha cambiato completamente il titolo: “Attacchi aerei su Gaza, ‘uccisa una donna e una bambina’ dopo attacco missilistico su Israele”.

La plateale modifica del titolo ha attirato l’attenzione degli utenti del social media che sono rimasti sorpresi dalla resa della BBC agli ordini di un paese straniero.

Il commentatore britannico Owen Jones ha twittato:

(Traduzione del tweet di Owen Jones):

Wow. Il ministero degli Esteri israeliano ha richiesto alla BBC di cambiare il loro titolo – che riportava “Attacchi aerei israeliani ‘uccidono una donna incinta e un bambino” – e la BBC ha fatto come gli è stato detto. Incredibile.

Altri hanno puntato il dito sull’influenza della lobby israeliana nel Regno Unito citando il documentario di Al Jazeera “The Lobby”, che svela come l’ambasciata israeliana stava segretamente fornendo assistenza a presunti gruppi indipendenti all’interno del Partito Laburista e ha condotto una campagna per rimuovere non solo il ministro del Foreign Office Alan Duncan ma anche il membro del parlamento Crispin Blunt, a capo del Foreign Affairs Select Committee (Comitato ristretto per gli Affari Esteri), per le loro forti prese di posizione su Israele. Al momento molti di questi gruppi sono al centro delle file antisemite all’interno del Partito Laburista.

“Sembra che l’influenza di un potere straniero sul nostro panorama politico e sui media non sia mai cessata”, ha twittato un utente che ha anche condiviso un video di un funzionario dell’ambasciata israeliana, Shai Masot, in cui tentava di svilire i membri del Parlamento britannico che si mostravano simpatizzanti dei Palestinesi e potevano essere ostili allo Stato israeliano.

In molti hanno risposto con testimonianze per sottolineare fino a che punto la BBC sia obbligata a prendere una posizione pro Israele. È riemerso un video di un famoso studio, “Bad News from Israel”, del rinomato Glasgow University Media Group. L’autore, Greg Philo, nel video afferma:

Ho trascorso del tempo con i giornalisti della BBC e un vice produttore esecutivo mi ha confessato: ‘Aspettiamo con timore le chiamate degli israeliani’”, riferendosi alla trepidazione avvertita dagli editori della BBC quando pubblicano storie sulle aggressioni di Israele usando titoli che non ammettono scusanti. In questa occasione il fatto che la storia sia apparsa su BBC World forse spiega perché il titolo possa non essere stato sottoposto al rigoroso controllo a cui vengono sottoposte molte notizie su Israele.

Un portavoce della BBC ha ammesso che “nonostante il titolo originale non fosse effettivamente scorretto, è stato modificato per fornire più contesto alla storia”.

 

Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: