IQNA

12:10 - March 10, 2017
Notizie ID: 3481414
Washington - Iqna - Il procuratore generale Bob Ferguson ha annunciato che si rivolgerà alla giustizia federale
Anche lo Stato di Washington fa ricorso contro il nuovo muslim ban di Trump

Le polemiche e i contrasti sono destinati a durare a lungo: dopo le Hawaii anche lo stato di Washington annuncia un'azione legale contro il nuovo 'muslim ban deciso dal presidente Donald Trump. Il procuratore generale di questo stato nord occidentale, Bob Ferguson, ha annunciato che si rivolgerà alla giustizia federale per chiedere che la sospensione del primo 'travel ban' si estenda anche al secondo, anche se vi sono differenze fra i due ordini esecutivi.
Ferguson si rivolgerà allo stesso giudice federale James Robart che ha imposto la sospensione del provvedimento e che per questo è stato pubblicamente attaccato da Trump. Il procuratore generale ha aggiunto che anche i suoi colleghi dell'Oregon e dello stato di New York si sono aggiunti alla sua iniziativa. Il nuovo decreto esecutivo, che entrerà in vigore il 16 marzo, vieta l'ingresso negli Stati Uniti per 90 giorni ai cittadini di sei Paesi a maggioranza musulmana, dopo che dalla 'black list' è stato espunto l'Iraq. Inoltre prevede lo stop per 4 mesi dei programmi di accoglienza di rifugiati.

Globalist
Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: