IQNA

15:55 - May 18, 2020
Notizie ID: 3485083
Tehran-Iqna- Oggi si è concluso il congresso internazionale sulla situazione nella città santa di Quds (Gerusalemme), organizzato dall'ufficio della Guida Suprema della Rivoluzione Islamica

Tra il 17 e 18 maggio si è tenuto un congresso internazionale online, organizzato dall'Iran, sulla situazione nella città santa di Quds (Gerusalemme). 

L'evento di due giorni è stato organizzato dalla sezione per gli affari internazionali dell'ufficio della Guida Suprema della Rivoluzione Islamica, l'Ayatollah Seyyed Ali Khamenei.

Il presidente del congresso, l'Ayatollah Ali Reza Aarafi, aveva dichiarato in una conferenza stampa sabato che l'evento si tiene online a causa delle misure di distanziamento sociale dovute alla diffusione del coronavirus.

Descrivendo Quds e la Moschea Al-Aqsa come simboli dell'Islam e della civiltà islamica, Aarafi ha sottolineato che la difesa della città santa è un dovere che ricade su tutti i musulmani.

Nelle sue osservazioni l'Ayatollah Aarafi ha criticato l'operato di alcuni paesi della regione per il sostegno dato al piano americano per la Palestina definito come "Accordo del secolo", sottolineando che il complotto americano è destinato al fallimento.

Il congresso internazionale ha visto la partecipazione di pensatori, studiosi e figure politiche di 18 paesi.

L'evento si è tenuto come parte delle iniziative organizzate dall'Iran in vista della Giornata mondiale di Al-Quds.

La Giornata mondiale di Al-Quds è un'iniziativa di solidarietà  alla causa palestinese proclamata per la prima volta dall'Ayatollah Ruhollah Khomeini in seguito alla vittoria della Rivoluzione islamica dell'Iran. Egli proclamò l'ultimo venerdi del mese sacro di Ramadan come Giornata mondiale di Quds.

In tale giornata milioni di persone tengono manifestazioni in molte città del mondo islamico e al di fuori di esso in difesa del popolo palestinese e contro l'occupazione israeliana. Oltre a ciò nella Giornata di Quds si organizzano iniziative come conferenze, mostre, programmi artistici, ed altre attività di sostegno alla resistenza del popolo della Palestina, per ricordare l’importanza di Gerusalemme e della Terra Santa che da decenni soffrono sotto l’occupazione militare sionista.

La Giornata mondiale di Gerusalemme è inoltre un giorno nel quale si dimostra vicinanza a tutti gli oppressi della terra e condanna verso tutti gli oppressori, in particolar modo gli Stati Uniti, Israele e i loro regimi satelliti.

 

 

 

https://iqna.ir/fa

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: