IQNA

14:24 - July 21, 2020
Notizie ID: 3485281
Iqna - Venticinque civili, tra cui molte donne e bambini, sono rimasti uccisi e altri feriti in attacchi aerei lanciati da caccia della coalizione saudita durante un matrimonio nella zona di al-Mesa’afah, nella Provincia di Jawf.

Il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) ha espresso mercoledì il suo “sgomento” per le morti di civili, compresi i bambini, negli attacchi aerei della coalizione a guida saudita nella provincia di Jawf, nello Yemen nord-orientale.

“Siamo sgomenti per le notizie sull’uccisione e le lesioni di civili, compresi diversi bambini in un attacco a Jawf, nello Yemen. I bambini devono essere protetti in ogni momento, specialmente ora durante Covid-19“, ha dichiarato l’Unicef in una nota.

L’organizzazione ha invitato “tutte le parti in guerra nello Yemen a porre fine alla violenza e proteggere i civili, ovunque si trovino nel Paese”.

In precedenza venticinque civili, tra cui molte donne e bambini, sono rimasti uccisi e altri feriti in attacchi aerei lanciati da caccia della coalizione saudita durante un matrimonio nella zona di al-Mesa’afah, nella Provincia di Jawf.

Dal marzo 2015, l’Arabia Saudita e alcuni dei suoi alleati arabi hanno avviato una feroce aggressione militare contro lo Yemen. L’obiettivo è di riportare al potere l’ex presidente e fedele suddito saudita, Mansour Hadi. Oltre 90mila yemeniti, tra cui migliaia di donne e bambini, hanno perso la vita nella micidiale campagna militare.

 

 

Unicef condanna massacri saudita di bambini yemeniti

 

 

 

 

https://ilfarosulmondo.it

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: