IQNA

23:53 - February 16, 2021
Notizie ID: 3485949
Tehran-Iqna- Migliaia di manifestanti si sono riuniti domenica a Parigi per protestare contro una proposta di legge ritenuta discriminatoria nei confronti dei musulmani

Francia: proteste a Parigi contro legge anti-islamica

 

Migliaia di manifestanti si sono riuniti domenica a Parigi per protestare contro una proposta di legge ritenuta discriminatoria nei confronti dei musulmani.

I manifestanti si sono radunati nella piazza del Trocadero contro il disegno di legge soprannominato "Carta dei valori repubblicani".

Hanane Loukili, presente alla protesta, ha affermato all'Agenzia turca Anadolu di essere una delle vittime dell'islamofobia in Francia.

La donna ha riferito che la scuola da lei diretta è stata chiusa lo scorso novembre con il pretesto di non essere in regola con gli standard di sicurezza.

Keltouma, che ha rivelato solo il suo nome, ha detto che la scuola chiusa era inclusiva e multirazziale, e che con la chiusura gli studenti della struttura venivano privati ​​del loro diritto fondamentale all'istruzione.

Secondo Keltouma, la scuola era uno spazio sicuro per le ragazze che volevano vestirsi rispettando le norme islamiche, cosa che non è possibile fare nelle scuole pubbliche francesi dato che per legge in esse non è consentito portare il velo islamico.

Olivia Zemor, capo di EuroPalestine, un'associazione pro-Palestina, ha detto che la legge proposta stà aprendo la strada a situazioni più pericolose in quanto ha il potenziale per mettere i cittadini sotto controllo e sorveglianza.

Notando che il disegno di legge francese è simile alle politiche del governo israeliano in Palestina, Zemor ha aggiunto che la Francia sta attraversando una crisi sociale ed economica senza precedenti e che i musulmani sono stati scelti come capro espiatorio.

Il disegno di legge è stato presentato lo scorso anno dal presidente francese Emmanuel Macron per combattere il cosiddetto "separatismo islamista".

Il provvedimento viene criticato in quanto prende di mira la comunità musulmana e impone restrizioni su quasi ogni aspetto della loro vita.

Prevede l'intervento nelle moschee e nelle associazioni responsabili dell'amministrazione delle moschee, nonché il controllo delle finanze delle associazioni e delle organizzazioni non governative appartenenti alla comunità islamica.

Il disegno di legge limita inoltre le scelte educative della comunità islamica impedendo alle famiglie di dare ai bambini un'istruzione domestica.

La legge vieterà inoltre ai pazienti di scegliere i medici in base al sesso per motivi religiosi o di altro tipo e rende obbligatoria l' "educazione laica" per tutti i funzionari pubblici.

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3473982

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: