IQNA

1:51 - March 13, 2021
Notizie ID: 3486027
Tehran-Iqna- Una coalizione globale di 25 organizzazioni non governative (ONG) ha chiesto alla Commissione europea di aprire un'inchiesta sul governo francese per il suo sostegno all'islamofobia sponsorizzata dallo stato

Una coalizione globale di 25 organizzazioni non governative (ONG) ha chiesto alla Commissione europea di aprire un'inchiesta sul governo francese per il suo sostegno all'islamofobia sponsorizzata dallo stato.

In una petizione a Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, le ONG, in rappresentanza di 11 paesi, hanno chiesto di processare il governo francese presso la Corte di giustizia europea per aver imposto pratiche discriminatorie.

"La Francia ha implementato numerose leggi volte a limitare la libertà di credo e punire la manifestazione della religione", afferma la petizione.

Parlando con l'Agenzia Anadolu, Samira Sabir, dei "Servizi legali Sabir", che ha presentato la petizione alla Commissione europea a nome dell'alleanza, ha affermato che l'islamofobia è fortemente radicata e integrata nelle società europee.

"L'islamofobia non è solo un fenomeno diffuso e grave nei circoli di destra, ma è anche radicato nella corrente principale delle società europee", ha detto.

L'attivista legale ha affermato che la Francia ha fornito un esempio di come gli attori statali hanno istituzionalizzato e legittimato l'islamofobia attraverso l'incitamento all'odio contro i musulmani.

Tra le organizzazioni che hanno firmato la petizione si trovano i nomi del Consiglio rappresentativo delle associazioni dei neri francesi, il Muslim Rights Watch dei Paesi Bassi, il Consiglio centrale islamico della Svizzera e l'Associazione musulmana per i diritti umani dalla Spagna.

"C'è un diffuso fallimento in Francia nell'attuazione della legislazione UE relativa al diritto di integrità religiosa e alla libertà di esprimere le proprie convinzioni politiche", afferma la petizione.

I firmatari della petizione ritengono che il piano "contro il separatismo" del presidente francese Emmanuel Macron ha come obiettivo il rafforzamento del "controllo politico, ideologico, teologico e finanziario sulle comunità islamiche".

"Non esiste un rimedio reale ed efficace all'interno del sistema legale francese per fermare l'ondata di islamofobia strutturale e sistemica, nei significati stabiliti dalla giurisprudenza europea, applicata da parte del governo di Parigi", hanno evidenziato le ONG, spiegando il motivo per cui si sono rivolti alla Commissione europea.

Le ONG in questione hanno quindi chiesto a Von der Leyen di intervenire per non permettere la creazione di un precedente che avrebbe danneggiato non solo i musulmani ma anche altre comunità in Francia.

La coalizione di ONG aveva presentato il 18 gennaio scorso una petizione simile al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, protestando contro le azioni islamofobiche sistematiche del governo francese.

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3474190

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: