IQNA

22:35 - January 24, 2022
Notizie ID: 3487174
Tehran-Iqna- Alfred Bostanov, un giovane studioso e accademico russo, ha affermato in un discorso intitolato "Lingua russa islamica" tenuto all'Università europea di San Pietroburgo che l'Islam stava diventando parte della cultura russa

Studioso russo: l'Islam sta diventando parte della cultura russa

 

Alfred Bostanov, un giovane studioso e accademico russo, ha affermato in un discorso intitolato "Lingua russa islamica" tenuto all'Università europea di San Pietroburgo che l'Islam stava diventando parte della cultura russa.

“Negli ultimi 25 anni i musulmani hanno parlato in russo, hanno scritto e pensato in russo. Questo riflette la morte delle tradizioni espressive nella lingua? Che ne sarà dell'Islam se le sue espressioni sono espresse nella lingua di Pushkin e Lermontov? Cosa succede alla lingua russa se i musulmani la usano in situazioni strettamente islamiche?

I dialetti islamici-russi contemporanei sono piuttosto vari. Coloro che parlano questa lingua non sono solo gli abitanti della Russia, ma anche studenti stranieri, cittadini delle repubbliche ex sovietiche e russi immigrati dalla Russia in altri paesi. All'inizio non c'erano molte espressioni islamiche in russo, contrariamente a quanto accade per l'arabo o il persiano. Ma oggigiorno il russo è diventato un mezzo di comunicazione per molte nazioni. Vengono utilizzate anche le lingue minoritarie. Ma molto poco e per ragioni politiche o letterarie. Nel quadro dello sviluppo di un dialetto sociale, ci sono tre strategie immutabili.

La prima è la russificazione, che significa comprendere l'Islam attraverso l'autentico russo. Ad esempio Shamil Alyautdinov, imam della moschea Poklonnaya, che usa al posto del nome “Allah” il termine russo che significa “Signore”.

La seconda strategia chiamata “accademismo” consiste nell'usare riferimenti, descrizioni e uno stile scientifico considerato come un linguaggio socializzato dell'Islam.

Pertanto, gli autori di questi testi cercano di attirare interlocutori intellettuali. Esempi di questi accademicismi possono essere visti negli scritti di musulmani russi come Fatima Yejova.

La terza strategia è l'arabizzazione, che è l'uso di espressioni e strutture arabo-islamiche non comprensibili in russo.

Nel mondo dell'Islam ci sono discorsi che, per trasparenza e comprensibilità dei soggetti, sono diventati un elemento unificante. A volte i testi islamici vengono tradotti dall'arabo al russo e poi nelle lingue locali. Alcune parole appartenenti al contesto amministrativo sono entrate nel linguaggio sociale dell'Islam.

Tutti questi esempi mostrano che lo sviluppo e l'uso dei linguaggi sociali islamici deriva da strategie creative e insolite".

 

 

 

https://iqna.ir/fr/news/3479502

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: