IQNA

10:50 - February 03, 2018
Notizie ID: 3482555
Washington-Iqna-Nel paese è stata segnalata la presenza di almeno 5 fosse comuni con i corpi di musulmani Rohingya.

Myanmar:governo impedisce visita di delegazione ONU a minoranza Rohingya

L'organizzazione delle Nazioni Unite ha annunciato l'annullamento della visita ufficiale in programma in Myanmar a causa dell'opposizione del governo.Secondo l'ONU la visita era in programma per questo mese,ed aveva lo scopo di verificare la situazione umanitaria nella regione di Rakhine abitata dalla minoranza musulmana dei Rohingya.

Dal Myanmar giunge anche la notizia dell'annuncio dell'agenzia di informazione Associated Press sulla scoperta di cinque fosse comuni con i corpi di musulmani Rohingya.Secondo l'agenzia molti dei corpi ritrovati avrebbero il viso sfregiato dall'acido o da proiettili di armi da fuoco.

La minoranza islamica dei Rohingya,che abita nella regione occidentale del Rakhine a confine con il Bangladesh,è oggetto di una vasta opera di pulizia etnica applicata dal governo centrale del Myanmar.I Rohingya sono oggetto di soprusi ed oppressione da decenni.Situazione che si è aggravata negli ultimi anni,da quando gruppi organizzati di estremisti buddisti attaccano i villaggi musulmani,razziando ed uccidendo civili,con il beneplacito delle forze di sicurezza.

Da circa un anno pèrò la situazione si è ulteriormente aggravata,quando l'esercito ha lanciato una vasta campagna militare nella zona con il pretesto della lotta al terrorismo.Gli attacchi dell'esercito hanno causato la fuga di oltre un milione di musulmani dai loro villaggi per ripararsi nel vicino Bangladesh,causando una grave crisi umanitaria.Le organizzazioni internazionali per la difesa dei diritti umani hanno registrato nell'ultimo anno atti come omicidi di massa,stupri,e distruzione di campi ed abitazioni a danno della minoranza Rohingya.Le Nazioni Unite hanno catalogato le violenze contro i musulmani Rohingya come pulizia etnica e crimini contro l'umanità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte

Nome:
Email:
* Commento: