IQNA

14:37 - January 14, 2020
Notizie ID: 3484692
IQNA - Un gruppo di avvocati attivi per i diritti umani ha rilasciato una dichiarazione in cui invita le organizzazioni internazionali a rispondere alle violazioni dei diritti dei musulmani in India.

Questo gruppo di avvocati americani e asiatici impegnati per i diritti umani residenti negli Stati Uniti hanno espresso profonda preoccupazione per gli abusi legali e gli atti di violenza contro le minoranze, in particolare i musulmani.


La dichiarazione faceva riferimento alla legge sulla cittadinanza e al registro nazionale, al trattamento dei manifestanti da parte del governo indiano e alle azioni violente del governo nel Kashmir come violazioni dei diritti umani in India.

 

I firmatari hanno affermato che la crisi che stiamo vivendo oggi in India è il risultato di violente politiche governative per la minoranza e il Kashmir e l'incompetenza delle istituzioni legali e democratiche.


"L'India non è stata in grado di proteggere la sicurezza delle sue minoranze e la violenza nei sobborghi è diventata un luogo comune", afferma la nota.


I firmatari hanno chiesto alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti di condannare le leggi anti-islamiche e la violenza della polizia contro i manifestanti.

 

 

https://iqna.ir/fa/news/3871291

Nome:
Email:
* Commento: