IQNA

22:36 - March 07, 2020
Notizie ID: 3484834
Londra-Iqna- Un'organizzazione europea per la difesa dei diritti umani ha lanciato l'allarme sull'intenzione da parte del regime saudita di giustiziare cinque adolescenti sciiti

L'Arabia Saudita decide di giutiziare cinque adolescenti sciiti

Un'organizzazione europea per la difesa dei diritti umani ha lanciato l'allarme sull'intenzione da parte del regime saudita di giustiziare cinque adolescenti sciiti.

L'Organizzazione saudita europea per i diritti umani (ESOHR) ha affermato che il regime di Riyadh ha arrestato i giovani durante le manifestazioni antigovernativi nella regione a maggioranza sciita di Qatif nel 2011. Secondo quanto riferito dalla tv libanese Al-Mayadeen, il più giovane dei ragazzi aveva solo nove anni al momento dei fatti recriminati.

I cinque giovani sono stati identificati dall'ESOHR come Ahmad Abdel al-Wahid al-Faraj, Ali Mohammad al-Biti, Mohammad Hussain al-Nimr, Ali Hassan al-Faraj e Mohammad Essam al-Faraj.

L'organizzazione ha affermato che il pubblico ministero saudita ha chiesto la "massima punizione" contro gli adolescenti.

I giovani sono stati in prigione in attesa di processo per oltre due anni, alcuni di loro detenuti in isolamento. Ad altri è stata negata la rappresentanza legale e ci sono indicazioni che fanno pensare all'uso della tortura nei loro confronti.

Le regioni orientali dell'Arabia Saudita, in particolare le provincie di Qatif e Ihsa, abitate in prevalenza da musulmani sciiti, sono teatro di manifestazioni di protesta popolari dal 2011 quando, sulla scia della cosiddetta primavera araba, la popolazione locale ha iniziato ad esprimere il proprio malumore contro le discrimazioni del governo saudita.

Gli abitanti della zona chiedono al governo pari diritti sociali ed politici, e la libertà di praticare le proprie funzioni religiose.

Le autorità saudite hanno risposto alle proteste con la repressione, uccidendo decine di persone ed arrestandone migliaia. 

 

 

https://iqna.ir/en

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte  

 

Nome:
Email:
* Commento: