IQNA

12:20 - May 15, 2020
Notizie ID: 3485070
Tehran-Iqna- In una lettera al Vaticano, l'Iran aveva annunciato la propria adesione alla giornata mondiale di preghiera, proponendo l'invocazione numero 7 dell'Imam Sajjad (AS) nella sua raccolta "Sahifa Sajjadiyah"

Ieri in tutto il mondo si è celebrata la cosiddetta "giornata mondiale di preghiera", evento nato su iniziativa comune del seminario islamico di Al-Azhar e della Santa Sede.

Le due grandi istituzioni religiose, in risposta alla diffusione dell'epidemia di coronavirus, avevano lanciato un appello indicando il 14 maggio come giornata mondiale di preghiera per l'umanità e per tutti coloro che soffrono a causa della pandemia.

Nell'appello si chiedeva ai fedeli di tutte le religioni, etnie e lingue del mondo di pregare in base alle tradizioni della propria fede di appartenenza affinchè si possa trovare al più presto un rimedio per porre fine alla crisi pandemica.

L'iniziativa comune era stata presa sotto l'ombrello del cosiddetto "Patto per la fratellanza umana", un accordo firmato nel febbraio dello scorso anno, negli Emirati Arabi Uniti, tra Papa Francesco in rappresentanza della Santa Sede e Sheikh Ahmad al-Tayyeb in rappresentanza del seminario islamico di Al-Azhar.

La piattaforma fu creata per incentivare l'incontro, la reciproca collaborazione e lo di scambio di idee tra le due grandi istituzioni religiose e per fungere come base per un generale avvicinamento tra Islam e Cristianesimo.

L'appello internazionale per una giornata mondiale di preghiera è stato accolto in maniera positiva dalla Repubblica islamica dell'Iran che ha fatto sapere della propria intenzione di partecipare all'iniziativa comune.

A tal proposito, l'Hojjat-ol-Islam Mohammad Mehdi Taskhiri, presidente del Centro per il dialogo interreligioso ed interculturale dell'ICRO (Islamic Culture and Relations Organization), ha inviato nei giorni scorsi una lettera al presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, Cardinale Miguel Ángel Ayuso Guixot, esprimendo apprezzamento per la proposta e dando la disponibilità della Repubblica islamica a prendere parte  all'evento internazionale.

Nella lettera , l'Hojjat-ol-Islam Taskhiri oltre ad annunciare la partecipazione dell'Iran alla grande iniziativa interreligiosa ha proposto un testo di preghiera adatto alla situazione in corso, ossia l'invocazione numero sette della Sahifa Sajjadiyah, la raccolta di preghiere, suppliche ed invocazioni attribuite all'Imam Sajjad (AS), quarto infallibile Imam della tradizione islamica sciita.

Ieri nella giornata mondiale di preghiera numerosi fedeli musulmani in Iran ed in altre parti del mondo si sono uniti all'iniziativa internazionale recitando l'invocazione numero della Sahifa Sajjadiyah.

All'inizio della crisi epidemica in Iran, fu la Guida Suprema della Rivoluzione islamica, l'Ayatollah Seyyed Ali Khamenei, a porre per la prima volta l'attenzione su questa invocazione, invitando i fedeli ad affidarsi ad essa nelle loro preghiere a Dio. è possibile leggere il testo dell'invocazione in questione.

Qui è possibile accedere al testo ed alla traduzione dell'invocazione in questione.

 

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: