IQNA

23:54 - June 28, 2020
Notizie ID: 3485193
Tehran-Iqna- Attivisti per i diritti umani e utenti dei social media hanno lanciato una campagna online per chiedere la fine immediata dell'uso della tortura contro i dissidenti politici nelle carceri e nei centri di detenzione del Bahrein

Campagna online lanciata contro la tortura nelle carceri del Bahrain


L'iniziativa mira a commemorare la Giornata internazionale delle Nazioni Unite a sostegno delle vittime della tortura, denunciando tale crimine, sostenendone le vittime e i sopravvissuti in tutto il mondo.

Il Bahrein è stato scosso da vaste proteste anti-regime negli ultimi nove anni.
Il movimento di protesta ha avuto inizio con grandi manifestazioni nel febbraio del 2011 sull'onda delle cosiddette primavere arabe.


I manifestanti chiedono che il regime rinunci al potere assoluto e consenta la creazione di un sistema equo che rappresenti tutti i cittadini.

Le autorità hanno fatto di tutto per reprimere ogni segno di dissenso. Il 14 marzo 2011 truppe provenienti dall'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti sono state dispiegate per assistere il regime nel suo giro di vite.

Da allora decine di persone hanno perso la vita e altre migliaia sono state ferite o arrestate a seguito della violenta repressione messa in atto dal regime monarchico degli al Khalifa.

 

 

https://iqna.ir/en

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: