IQNA

22:57 - August 27, 2020
Notizie ID: 3485411
Tehran-Iqna- Un grande incendio ha devastato una storica moschea di Durban, città costiera sudafricana sulle rive dell'Oceano Indiano

Un grande incendio ha devastato lunedì una storica moschea di Durban, città costiera sudafricana sulle rive dell'Oceano Indiano.

Secondo l'AFP l'incendio della Moschea Juma, una delle più grandi dell'emisfero meridionale, ha danneggiato anche tre edifici vicini nel quartiere centrale della città.

I vigili del fuoco sono riusciti a controllare l'incendio entro due ore, prima che raggiungesse la sala di preghiera al piano terra. I video pubblicati su Twitter hanno mostrato la folla che osservava le fiamme infuriare al piano superiore dell'edificio.

La causa dell'incidente non è stata ancora chiarita, ma secondo il presidente della Rete musulmana sudafricana (SAMNET) Faisal Suliman, l'incendio potrebbe essere stato innescato da un cortocircuito.

"Si presume che (l'incendio) sia divampato in maniera accidentale e non criminale", ha detto Suliman all'AFP. I dipendenti che lavoravano per la moschea e le loro famiglie sono stati tutti evacuati prima che l'incendio aumentasse e nessuno è rimasto ferito.

La moschea, costruita 139 anni fa, è uno dei punti di riferimento più importanti di Durban e un popolare luogo di culto che può ospitare 7.000 fedeli per la preghiera.

La moschea è stata visitata in passato da celebrità tra cui Nelson Mandela dopo l'elezione a presidente del Sud Africa, il musicista britannico musulmano Yusuf Islam, precedentemente noto come Cat Stevens, e l'ex campione di boxe Mohammad Ali Clay.

 

 

 

https://iqna.ir/fr

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: