IQNA

23:59 - December 04, 2020
Notizie ID: 3485729
Tehran-Iqna- Il governo francese ha lanciato una "massiccia e senza precedenti" ondata di misure per combattere quello che chiama "estremismo e separatismo" religioso, ha detto il ministro dell'Interno, Gerald Darmanin, aggiungendo che 76 moschee sono sospettate di separatismo

La Francia ispezionerà dozzine di moschee nei prossimi giorni

Il governo francese ha lanciato una "massiccia e senza precedenti" ondata di misure per combattere quello che chiama "estremismo e separatismo" religioso, ha detto il ministro dell'Interno, Gerald Darmanin, aggiungendo che 76 moschee sono sospettate di separatismo.

Darmanin ha twittato la sua intervista a RTL radio, scrivendo: “Nei prossimi giorni verranno effettuati controlli su questi luoghi di culto. Se mai questi dubbi saranno confermati, chiederò la loro chiusura ".

Il ministro ha aggiunto che 66 migranti privi di documenti sospettati di "radicalizzazione" sono già stati espulsi dal paese.

Il governo del presidente Emmanuel Macron ha risposto alle recenti tensioni createsi intorno alla pubblicazione di vignette islamofobe su alcune riviste francesi con la promessa di reprimere quello che Darmanin ha detto essere "il nemico interno".

In ottobre Macron ha elaborato un piano per affrontare quello che ha definito "separatismo islamista", poiché ha descritto l'Islam come una religione in crisi in tutto il mondo. Commenti che hanno fatto indignare i musulmani in Francia e in tutto il mondo.

La Francia ospita la più grande minoranza musulmana in Europa, che compone circa il dieci percento della popolazione totale del paese.

Alcuni osservatori temono che la lotta all'estremismo possa portare ad una sorta di punizione collettiva nei confronti dell'intera comunità islamica.

 

 

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3473304

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: