IQNA

20:47 - March 04, 2021
Notizie ID: 3485994
Iqna - Il vice capo del consiglio esecutivo di Hezbollah, lo sceicco Ali Daamoush, ha dichiarato che il Partito di Dio ha ideato piani socioeconomici per far fronte alla crisi in Libano. L’alto funzionario libanese ha sottolineato che la corruzione politica e finanziaria e le sanzioni statunitensi sono la causa del deterioramento delle condizioni di vita nella nazione

Hezbollah, piani per far fronte alla crisi libanese

 

Il vice capo del consiglio esecutivo di Hezbollah, lo sceicco Ali Daamoush, ha dichiarato che il Partito di Dio ha ideato piani socioeconomici per far fronte alla crisi in Libano. L’alto funzionario libanese ha sottolineato che la corruzione politica e finanziaria e le sanzioni statunitensi sono la causa del deterioramento delle condizioni di vita nella nazione.

Lo sceicco Daamoush ha chiarito che i piani si basano su progetti agricoli, industriali e medici, evidenziando i diversi aiuti di Hezbollah concessi alle famiglie bisognose in Libano.

Lo sceicco ha rilasciato queste dichiarazioni nel corso di una conferenza tenutasi nel Libano meridionale per discutere il piano di Hezbollah per affrontare la crisi economica in Libano. Inoltre, Daamoush ha sottolineato il ruolo determinante dei comuni nell’aiutare le famiglie povere e i bisognosi.

Hezbollah nel sociale

Da molti anni la Resistenza libanese fornisce svariati servizi in grandi aree del Sud del Libano, della Valle della Beka’a e della capitale Beirut. Ciò avviene attraverso organizzazioni che forniscono alla popolazione beni e strumenti che rafforzano la capacità della Resistenza. Una di queste istituzioni, Jihad al-Binaa, ha svolto un grande ruolo nella ricostruzione del Libano dopo la Guerra di Luglio del 2006.

Un altro ente determinante è l’Organizzazione della Salute Islamica, che possiede quarantasette sedi distribuite in tutto il Libano e si occupa della sfera sanitaria. L’Associazione Logistica Caritatevole Islamica si occupa dell’aiuto agli orfani e alle famiglie dei prigionieri, mentre la Fondazione dei Martiri si occupa di assistenza alle famiglie dei caduti.

La Fondazione Islamica per l’Educazione si dedica alla costruzione e ricostruzione di scuole e istituti. La Fondazione Aqah si occupa di elargire prestiti senza interesse. Infine, l’Associazione di Appoggio alla Resistenza Islamica raccoglie donazioni per la Resistenza.

 

di Yahya Sorbello

 

 

 

 

 

ilfarosulmondo.it

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: