IQNA

19:54 - April 01, 2021
Notizie ID: 3486080
Iqna - Caracas ha criticato la recente decisione di Facebook di congelare l’account del presidente venezuelano Nicolas Maduro

Caracas denuncia “totalitarismo digitale” di Facebook

 

Caracas ha criticato la recente decisione di Facebook di congelare l’account del presidente venezuelano Nicolas Maduro.

Il leader venezuelano Nicolas Maduro ha pubblicato un video nel suo account Facebook a gennaio, annunciando che un farmaco venezuelano chiamato Carvativir avrebbe curato la malattia Covid-19.

Caracas attacca Facebook

Il presidente del Venezuela domenica ha denunciato la politica di moderazione di Facebook, definendola “totalitarismo digitale”, dopo che la principale piattaforma di social media ha temporaneamente bloccato il suo account personale a causa di un video su un farmaco anti-coronavirus.

“Stiamo assistendo a un totalitarismo digitale esercitato da società sovranazionali che vogliono imporre la loro legge ai paesi del mondo”, riporta una dichiarazione rilasciata dal ministero dell’Informazione venezuelano.

Il ministero ha anche affermato che Facebook prende di mira i contenuti “orientati alla lotta contro la pandemia”, sostenendo che Carvativir, un “farmaco di ingegneria nazionale”, che la comunità scientifica di Caracas afferma avere proprietà terapeutiche.

“Sono censurato da Facebook, credono di essere al di sopra delle Costituzioni, delle leggi nazionali, delle leggi internazionali, credono di essere al di sopra dei diritti alla libertà di espressione, ma saremo un osso duro”, ha dichiarato Maduro.

Facebook ha sospeso la pagina personale di Maduro per 30 giorni a partire da sabato, citando violazioni delle politiche della piattaforma contro la diffusione di disinformazione, in questo caso in particolare sulla pandemia globale. La mossa è arrivata dopo che il leader venezuelano ha pubblicato un video a gennaio che promuoveva il composto farmaceutico Carvativir. 

Maduro ha affermato che il farmaco potrebbe curare i sintomi causati dal nuovo coronavirus. Gli esperti medici non hanno riportato alcun impatto positivo per i pazienti che usano il farmaco.

“Seguiamo la guida dell’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) che afferma che al momento non ci sono farmaci per curare il virus. A causa di ripetute violazioni delle nostre regole, stiamo anche congelando la pagina per 30 giorni”, ha dichiarato un portavoce di Facebook alla Reuters.

 

 

 

ilfarosulmondo.it

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: