IQNA

23:56 - September 22, 2021
Notizie ID: 3486673
Tehran-Iqna- Da alcuni giorni le strade che conducono alla città santa irachena di Karbala sono attraversate da pellegrini per la grande marcia di Arbaeen

Da alcuni giorni le strade che conducono alla città santa irachena di Karbala sono attraversate da pellegrini per la grande marcia di Arbaeen.

In particolare la strada Najaf-Karbala, conosciuta come Tariq al-Hossein (la strada di Hossein), ospita in questi giorni un gran numero di pellegrini.

I fedeli iracheni e di altre nazionalità hanno istituito numerosi Moukeb lungo la strada per servire i pellegrini.

L'Arbain segna i quaranta giorni dal martirio dell'Imam Hoseyn (Che la pace sia su di lui), avvenuto il giorno dieci del mese di Moharram nella giornata conosciuta come Ashura.

L'evento ricorda il ritorno a Karbala dei sopravvissuti della tragedia di Ashura, in gran parte donne e bambini, sul luogo del martirio dei propri cari.

Essi, dopo la battaglia di Karbala, erano stati portati prigionieri a Damasco presso la corte del califfo e tiranno omayyade Yazid ibn Moawiah per poi essere liberati pochi giorni dopo, facendo così ritorno sul luogo della tregedia.

L'Arbain è considerato come il più grande raduno religioso del mondo. Ogni anno durante l'Arbain un gran numero di fedeli accorre in Iraq per partecipare ad una grande marcia verso la città santa di Karbala, dove si trova il sacro santuario dell'Imam Hoseyn (AS).

Negli anni precedenti l'evento ha portato alla presenza nella città di Karbala di oltre venti milioni di fedeli provenienti da tutto il mondo.

Dall'inizio della pandemia però la presenza dei pellegrini, soprattutto quelli provenienti dall'estero, si è ridotta. Anche quest'anno il governo iracheno ha posto delle restrizioni al numero di pellegrini in entrata nel paese. Dall'Iran potranno partecipare solo sessantamila fedeli. 

 

 

 

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3475763

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: