IQNA

Iran: Islam e Cristianesimo devono promuovere stile di vita religioso

23:35 - August 30, 2022
Notizie ID: 3487947
Tehran-Iqna- Il presidente dell'Organizzazione della cultura e relazioni islamiche (ICRO) ha affermato che uno dei doveri comuni dell'Islam e del Cristianesimo è promuovere il ruolo della religione nella vita degli individui

Iran: Islam e Cristianesimo devono promuovere stile di vita religioso

 

Il presidente dell'Organizzazione della cultura e relazioni islamiche (ICRO) ha affermato che uno dei doveri comuni dell'Islam e del Cristianesimo è promuovere il ruolo della religione nella vita degli individui.

"Una delle nostre missioni di oggi è adoperarci per promuovere uno stile di vita corretto basato sulla religione", ha detto il presidente dell'ICRO, l'Hojjat-ol-Islam Mohammad Mehdi Imanipour, in un incontro con Sebouh Sarkissian, Arcivescovo della diocesi armena di Teheran.

Tutte le religioni abramitiche hanno principi condivisi e quest'area comune può essere una buona base per ampliare le relazioni reciproche, ha affermato il religioso iraniano.

Indicando i vantaggi del dialogo interreligioso, Imanipour ha sottolineato la determinazione dell'organizzazione da lui guidata nel perseguire la via del dialogo.

"Le élite dell'Islam e del Cristianesimo possono svolgere un ruolo importante nell'alleviare i dolori che affliggono l'umanità di oggi", ha aggiunto.

"Con il Rinascimento alcuni centri di potere (in Occidente) hanno cercato man mano di eliminare la religione dalla cosa comune con l'intento di combattere il governo di Dio", ha affermato Imanipur, aggiungendo: "Non possiamo negare gli errori fatti dalla Chiesa durante il Medioevo, ma quelli sono stati presi a pretesto per eliminare la religione dalla società".

Il religioso iraniano ha inoltre auspicato che presto si possa tenere il nono ciclo di dialogo interreligioso tra la Repubblica islamica dell'Iran e la Chiesa armena.

L'Arcivescovo Sebouh Sarkissian dal canto suo ha ricordato i 23 anni di relazioni tra la Chiesa armena e l'ICRO, sottolineando di aver conosciuto l'organizzazione quando il defunto Ayatollah Taskhiri ne era il capo. “Mi sento a casa qui”.

Sarkissian si è rammaricato per il fatto che l'umanità di oggi si stia allontanando dai valori spirituali e religiosi.

L'Arcivescovo ha poi auspicato che il prossimo ciclo di dialogo interreligioso possa svolgersi all'inizio del prossimo anno.

 

 

https://iqna.ir/en/news/3480273

Nome:
Email:
* Commento:
captcha