IQNA

7:57 - December 31, 2016
Notizie ID: 3481134
Daka-Iqna-Le vittime sono i musulmani della minoranza Rohingya
Myanmar:oltre 50 mila musulmani fuggono da persecuzioni



Situazione critica al confine tra Myanmar e Bangladesh.Decine di migliaia di profughi musulmani del Myanmar sono infatti ammassati al confine,con la speranza di poter entrare in Bangladesh,per sfuggire alle violenze scoppiate da tre mesi nella regione a maggioranza islamica del Rakhin.

Dallo scorso Settembre e’ in atto una feroce repressione da parte del governo del Myanmar,insieme a gruppi estremisti buddisti,contro la minoranza islamica dei Rohingya che abitano la regione occidentale del Rakhin.Le organizzazioni umanitarie denunciano casi di violenza estrema contro la popolazione civile come stupri,arresti di massa,deportazioni ed uccisioni.

Le violenze hanno costretto i Rohingya a lasciare le proprie abitazioni nel tentativo di rifugiarsi nel vicino Bangladesh.Fino a questo momento,nonostante l’opposizione delle guardie di frontiera del Bangladesh, sono oltre 50 mila le persone che hanno attraversato il confine,anche se si stima che il numero di sfollati sia di molto superiore.

I Rohingya sono una popolazione islamica del Myanmar che abita la regione di Rakhin ,e che compone il 4 percento della popolazione totale del paese.Le autorita’ del Myanmar comunque non riconoscono la cittadinanza a queste popolazioni,considerandole estranee,il che li ha privati di molti diritti.Inoltre i Rohingya sono spesso presi di mira da parte di gruppi buddisti oltranziasti,che godono dell’appoggio del governo.

La situazione non e' migliorata nemmeno dopo la salita al potere in Myanmar del governo di Aung San Suu Kyi,ex prigioniera politica,appoggiata dall'occidente.

















Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte
 
Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: