IQNA

23:54 - July 20, 2018
Notizie ID: 3483084
Iqna - Due villaggi pro-Assad della provincia di Idlib sono stati evacuati nell'ambito di un accordo tra Damasco e i ribelli. Pietre e insulti contro le famiglie che abbandonavano le case

La bimba siriana sfollata dalla sua casa e circondata dall'odio

Odio e dolore. Per una guerra senza fine e che non finirà nemmeno quando sarà dichiarata finita: una bambina evacuata dalla zona di Fuaa e Kafraya, nella provincia di Idlib, guarda da un finestrino frantumato del bus.

Lei ha dovuto abbandonare il suo villaggio che è sempre rimasto fedele ad Assad in una zona quasi interamente nelle mani di ribelli.

Ora, nell’ambito di un accordo tra governo di Damasco e ribelli, i due villaggi sono stati lasciati nelle mani degli oppositori di Damasco.

Così mentre gli autobus passavano attraverso il territorio dei ribelli, la gente lanciava pietre contro il convoglio frantumando i vetri dei finestrini.
Lei da quando è nata non ha conosciuto che guerra e odio. E adesso non ha nemmeno più una casa.

 

globalist.it

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: