IQNA

23:56 - February 16, 2021
Notizie ID: 3485950
Tehran-Iqna- Una moschea in Francia è stata un rifugio sicuro per molti senzatetto e migranti durante le dure giornate invernali

Francia: moschea apre le porte ai senzatetto

Una moschea in Francia è stata un rifugio sicuro per molti senzatetto e migranti durante le dure giornate invernali.

La Moschea Mantes Sud, nel dipartimento degli Yvelines, situata a circa 50 chilometri a ovest di Parigi, ha messo dei letti all'interno dei propri locali per ospitare i senzatetto. Con il supporto dell'Associazione As-Suffa serve anche pasti ai bisognosi.

Ishwor, un migrante nepalese che si è rifugiato nella moschea, ha detto all'Agenzia Anadolu che non dimenticherà i musulmani che gli hanno aperto le porte durante le fredde notti invernali. “I musulmani ci hanno ospitato. Sono molto felice di essere ospitato in un posto così distinto", ha detto.

Abdelaziz el-Jaouhari, il capo dell'associazione che gestisce della moschea, ha affermato che la moschea è stata costruita nel 2015 e che funge da luogo di culto, nonché da centro di incontro e per le attività sociali.

Durante la costruzione della moschea, ha detto Jaouhari, si è tenuto presente il ruolo delle moschee durante l'era del Profeta Mohammad (SW). "Le sue moschee [del Profeta Mohammad] avevano 3 funzioni principali. Riunire le persone, consentire loro di acquisire conoscenze e fornire supporto sociale", ha detto.

Il direttore della moschea ha aggiunto: "Forniamo un rifugio di emergenza per i senzatetto tutto l'anno. Apriamo le porte della moschea non solo ai musulmani ma a tutti coloro che bussano alla nostra porta".

Jaouhari ha sottolineato di aver ricevuto sostegno da molte persone dopo aver effettuato una chiamata sui social media, aggiungendo che le persone volevano lavorare in modo volontario alla moschea per aiutare le persone bisognose mentre altri inviavano materiale di aiuto.

Aisha Bendoukha, una delle volontarie di origine algerina, ha detto che si reca alla moschea ogni sabato come volontaria aiutando con il lavoro di beneficenza.

La volontaria ha riferito che nella moschea vengono offerti pasti a più di 150 persone al giorno. "È così che cerchiamo di cambiare il mondo ogni giorno", ha affermato.

Secondo Khedima Kadgam, un'altra volontaria, il numero di volontari nella moschea è in aumento, aggiungendo: "L'idea di essere utili a qualcuno ci dà forza e motivazione".

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3474004

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: