IQNA

18:28 - September 19, 2021
Notizie ID: 3486663
Iqna - Un membro del Senato degli Stati Uniti ha riconosciuto che le dure sanzioni americane contro il Libano sono state in gran parte inefficaci poiché il Paese arabo ha ricevuto il carburante di cui aveva disperatamente bisogno dall’Iran, che è a sua volta sottoposto a severe sanzioni imposte da Washington

Senatore USA: “snervante” vedere le sanzioni inefficaci su Libano e Iran

 

Un membro del Senato degli Stati Uniti ha riconosciuto che le dure sanzioni americane contro il Libano sono state in gran parte inefficaci poiché il Paese arabo ha ricevuto il carburante di cui aveva disperatamente bisogno dall’Iran, che è a sua volta sottoposto a severe sanzioni imposte da Washington.

In un post su Twitter pubblicato giovedì scorso, Jim Risch, membro della Commissione per le Relazioni Estere del Senato, ha dichiarato: “La ricezione da parte del Libano di carburante iraniano sottoposto a sanzioni americane, trasportato da Hezbollah attraverso la Siria, è un segnale deludente per il futuro della responsabilità e della democrazia del Libano.

Le sanzioni statunitensi devono significare qualcosa. È snervante vedere questa amministrazione non renderlo chiaro”, ha aggiunto il senatore americano, sottintendendo che l’esportazione di carburante iraniano in Libano dimostra il fallimento degli Stati Uniti nella loro politica delle sanzioni contro entrambe le nazioni.

Il Libano sta affrontando una crisi economica paralizzante a causa della carenza di carburante che ha costretto le imprese e gli uffici governativi a chiudere, minacciando settori vitali del Paese.

Il piano per l’acquisto di carburante iraniano, annunciato per la prima volta dal Segretario Generale di Hezbollah Sayyed Hassan Nasrallah il 19 agosto scorso, ha segnato uno spartiacque nel far fallire le sanzioni statunitensi che hanno gravemente colpito i due Paesi.

La prima nave contenente carburante iraniano è entrata nelle acque territoriali siriane all’inizio di settembre.

Giovedì scorso un convoglio di autocisterne che trasportano carburante iraniano, organizzato da Hezbollah, è arrivato in Libano, con i media libanesi che hanno trasmesso immagini delle autocisterne cariche di carburante iraniano che entravano nel villaggio di Hawsh al-Sayyed Ali, nella provincia nord-orientale di Baalbek-Hermel.

Quando le autocisterne sono entrate dalla Siria nella regione orientale di Hermel sono state accolte da grandi folle di persone che sventolavano le bandiere di Hezbollah e della Repubblica Islamica e da donne che lanciavano riso e petali di rose.

Hezbollah ha dichiarato di aver spezzato l’”assedio americano”.

Anche le prossime navi iraniane dovrebbero consegnare il loro carico in Libano attraverso lo stesso percorso.

 

 

 

 

islamshia.org

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: