IQNA

Londra. islamofobia in forte aumento dal 2017

23:55 - June 21, 2022
Notizie ID: 3487720
Tehran-Iqna- Secondo il presidente della moschea di Finsbury Park l'islamofobia si è intensificata fortemente dall'attacco terroristico del 2017 nel nord di Londra

Londra. islamofobia in forte aumento dal 2017

 

Secondo il presidente della moschea di Finsbury Park l'islamofobia si è intensificata fortemente dall'attacco terroristico del 2017 nel nord di Londra. Le osservazioni sono giunte durante una cerimonia in ricordo della vittima dell'attacco di cinque anni fa.

Makram Ali, 51 anni, è stato ucciso il 19 giugno 2017 quando Darren Osborne ha guidato un furgone noleggiato contro i fedeli riuniti fuori dalla vicina Muslim Welfare House subito dopo le preghiere serali del Ramadan. Altri dodici sono rimasti feriti.

Il presidente della moschea, Mohammed Kozbar, ha affermato che i musulmani non si sentono ancora al sicuro nel Regno Unito. "Il problema che stiamo affrontando è che da quando è avvenuto questo attacco non è cambiato molto nell'affrontare l'islamofobia", ha affermato.

Kozbar ha detto di ricordare Theresa May, che all'epoca era primo ministro, promettendo di agire "per affrontare questa malattia che causa l'islamofobia". Tuttavia, cinque anni dopo, ha detto, “non abbiamo una definizione di islamofobia”.

Ha affermato che la situazione dei musulmani nel Regno Unito si è ulteriormente deteriorata, indicando "l'istituzionalizzazione dell'islamofobia" da parte del governo e di alcune parti dei media. "Noi musulmani stiamo ancora subendo gli effetti di questo attacco e non ci sentiremo al sicuro finché l'islamofobia non sarà presa sul serio dalle autorità e dalla polizia", ​​ha affermato.

La figlia di Ali, Ruzina Akhtar, era tra le persone al servizio funebre. Ha detto che come donna musulmana, voleva che tutti “dassero voce a qualsiasi comportamento islamofobo così come esiste ancora, quindi viene affrontato immediatamente”.

Ricordava suo padre come “un marito compassionevole, un padre amorevole e un nonno affettuoso che era adorato da tutti”.

"Nostro padre era prima di tutto uno degli esseri umani più gentili che avresti potuto incontrare, che aveva sempre un sorriso stampato in faccia e faceva battute il più casualmente delle volte per far ridere gli altri", ha detto Akhtar.

"La sua morte ha lasciato un buco nero, ma ricordando il suo sorriso e le sue risate circondiamo quel buco con più amore reciproco, come avrebbe voluto".

I fiori sono stati deposti su una targa con la scritta "Makram Ali - un marito, un padre e un amato nonno per i suoi più cari Zarif e Seyam".

Osborne è stato condannato a ergastoli simultanei nel 2018 per l'omicidio di Ali e il tentato omicidio di altre persone. Il giudice, il giudice Cheema-Grubb, ha affermato che la sua scelta di prendere di mira un gruppo che indossa abiti tradizionali islamici riflette la sua "ideologia dell'odio verso i musulmani".

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3479380

Nome:
Email:
* Commento:
captcha