IQNA

Arbeen: Iraq pronto a fornire servizi sanitari e medici a circa 21 milioni di pellegrini

8:02 - August 02, 2022
Notizie ID: 3487859
Tehran-Iqna- Un funzionario sanitario iracheno ha descritto i preparativi fatti dal paese per aiutare i pellegrini nella prossima stagione di Arbaeen in termini di servizi medici e sanitari

Arbeen: Iraq pronto a fornire servizi sanitari e medici a circa 21 milioni di pellegrini

 

Parlando con IQNA, il dottor Fadhil al-Rabiei ha affermato che il ministero della salute iracheno è pienamente preparato a servire i pellegrini di Arabeen.

Secondo il funzionario quest'anno si prevede che tra i 20 ed i 21 milioni di pellegrini parteciperanno ai rituali di Arabeen, di cui circa 8 milioni saranno iracheni e il resto pellegrini di altri paesi.

In condizioni normali, nessuna forza o dipartimento può far fronte a questo enorme numero di persone, ma con la benedizione di Dio, il ministero della salute iracheno in collaborazione con la custodia dei santuari sacri e le Unità di mobilitazione popolare (PMU) riusciranno a fornire i migliori servizi sanitari e medici ai pellegrini, ha affermato.

Per quanto riguarda le sfide sanitarie che devono affrontare i pellegrini, Rabiei ha sottolineato che il coronavirus è ancora un problema e tutti i pellegrini devono essere in possesso di un certificato che dimostri di aver ricevuto almeno due dosi di vaccino COVID-19.

Un'altra sfida è il caldo estremo che dovrebbe essere dominante nel paese durante l'Arbaeen e tutti i centri sanitari e medici dovrebbero essere pronti ad affrontarne gli effetti, ha osservato.

Rabiei ha inoltre affermato che circa 100.000 volontari iracheni saranno pronti a servire i pellegrini e ci saranno anche iraniani che verranno in Iraq per aiutare.

Anche un certo numero di ospedali da campo e tende sanitarie saranno preparati in coordinamento con la Mezzaluna Rossa iraniana, ha proseguito.

L'Arbaeen segna i quaranta giorni dal martirio dell'Imam Hoseyn (Che la pace sia su di lui), avvenuto il giorno dieci del mese di Moharram nella giornata conosciuta come Ashura.

L'evento ricorda il ritorno a Karbala dei sopravvissuti della tragedia di Ashura, in gran parte donne e bambini, sul luogo del martirio dei propri cari.

Essi, dopo la battaglia di Karbala, erano stati portati prigionieri a Damasco presso la corte del califfo e tiranno omayyade Yazid ibn Moawiah per poi essere liberati pochi giorni dopo, facendo così ritorno sul luogo della tregedia.

L'Arbaeen è considerato come il più grande raduno religioso del mondo. Ogni anno durante l'Arbaeen un gran numero di fedeli accorre in Iraq per partecipare ad una grande marcia verso la città santa di Karbala, dove si trova il sacro santuario dell'Imam Hoseyn (AS).

Prima della pandemia l'evento ha portato alla presenza nella città di Karbala di oltre venti milioni di fedeli provenienti da tutto il mondo.

 

 


https://iqna.ir/en/news/3479922

Nome:
Email:
* Commento:
captcha