IQNA

23:43 - September 17, 2019
Notizie ID: 3484337
Tehran-Iqna- Il capo dell'Organizzazione dell'Hajj e del pellegrinaggio dell'Iran ha dichiarato che il paese ha tenuto colloqui con i funzionari sauditi circa la ripresa del pellegrinaggio di Umrah

Iran: negoziati con i sauditi sul pellegrinaggio di Umrah

Il capo dell'Organizzazione dell'Hajj e del pellegrinaggio dell'Iran ha dichiarato che il paese ha tenuto colloqui con i funzionari sauditi circa la ripresa del pellegrinaggio di Umrah da parte dei cittadini iraniani.

Parlando con i giornalisti a Teheran, Ali Reza Rashidian ha affermato che l'Iran ha posto le sue condizioni per la ripresa dell'Umrah.

Secondo il funzionario l'Arabia Saudita dovrà garantire la protezione della sicurezza e della dignità dei pellegrini iraniani.

Un'altra condizione è la riapertura del consolato iraniano a Jeddah in modo da facilitare le pratiche legali dei pellegrini. Inoltre è stato chiesto al governo saudita di consentire la ripresa dei viaggi di suoi cittadini verso l'Iran.

Rashidian ha affermato che Riyadh è entusiasta di ricevere i pellegrini iraniani per l'Umrah dato che i funzionari sauditi prevedono di attirare 30 milioni di turisti all'anno entro il 2030. Egli ha aggiunto che 6 milioni di iraniani si sono iscritte nelle liste in attesa di compiere il pellegrinaggio di Umrah.

La Umrah è un pellegrinaggio islamico alla città santa della Mecca che può essere intrapreso in qualsiasi momento dell'anno, a differenza dell'Ḥajj che ha date specifiche secondo il calendario lunare islamico.

L'esecuzione della Umrah inoltre è facoltativa, cioè non sussiste un obbbligo per il musulmano di intraprendere tale pellegrinaggio,cosa diversa per l'Hajj che deve essere svolta almeno una volta nel corso della vita di un fedele musulmano che ne abbia le condizioni fisiche ed economiche.

 

 

 

http://iqna.ir/fa/news/3842254

Nome:
Email:
* Commento: