IQNA

15:54 - March 03, 2020
Notizie ID: 3484823
Tehran-Iqna- Il bilancio delle vittime nella capitale dell'India è aumentato a 46. Dalla scorsa settimana ci sono stati forti scontri tra indù e musulmani

ادامه ناآرامی‌ها در مناطق مسلمان‌نشین هند + عکس

Nuove proteste a Nuova Delhi, la causa principale del disordine che ha colpito la capitale indiana negli ultimi giorni è la discriminazione verso la minoranza musulmana. A dimostrarlo è la controversa legge sulla cittadinanza che in molti vedono come "anti-musulmana".

Molta gente indignata ha respinto le politiche discriminatorie del governo Narendra Modi contro la grande minoranza musulmana. Sono state bruciate immagini del ministro degli Interni Amit Shah, per mano degli indignati che chiedevano le sue immediate dimissioni per l'incapacità di controllare la situazione.

Dalla scorsa domenica, circa 50 persone, per lo più musulmani, sono morte a Nuova Delhi. Estremisti indù hanno attaccato cittadini musulmani causando forti scontri tra contrari e sostenitori della controversa legge sulla cittadinanza. 

 

Profanate moschee e copie del Corano

La discriminazione contro la comunità islamica, in India, ha portato fino alla profanazione dei luoghi di culto dei musulmani. Le violenze sono iniziate quando gruppi di estremisti indù hanno preso d'assalto diverse moschee e profanato le copie del Sacro Corano in esse custodite.
 
Profanation des mosquées et des corans à New Delhi+vidéo et photos 
 

Profanation des mosquées et des corans à New Delhi+vidéo et photos

 

Link foto: https://iqna.ir/80EhbG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte  

Nome:
Email:
* Commento: