IQNA

21:46 - March 05, 2020
Notizie ID: 3484831
Tehran-Iqna- La Guida Suprema della Rivoluzione Islamica, l'Ayatollah Seyyed Ali Khamenei, ha condannato il massacro dei musulmani in India, affermando che tutti i seguaci dell'Islam sono addolorati per la tragedia

La Guida Suprema della Rivoluzione Islamica, l'Ayatollah Seyyed Ali Khamenei, ha condannato in un comunicato il recente massacro dei musulmani in India, affermando che tutti i seguaci dell'Islam sono addolorati per tale tragedia.

"I cuori dei musulmani di tutto il mondo sono in lutto per il massacro dei musulmani in India", si legge nel comunicato, apparso in un post sull'account Twitter dell'ufficio della Guida Suprema.

"Il governo indiano dovrebbe adoperarsi per affrontare gli estremisti indù ed i loro partiti di riferimento e per fermare il massacro dei musulmani, evitando così il rischio di isolamento dell'India dal mondo islamico", ha aggiunto l'Ayatollah Khamenei.

Già lunedì il Ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif aveva espresso la propria condanna circa l'ondata di violenza organizzata contro i musulmani indiani, invitando il governo di Nuova Delhi a garantire il benessere di tutti gli indiani senza distinzione di fede o etnia.

“L'Iran condanna l'ondata di violenza organizzata contro i musulmani indiani. Per secoli l'Iran è stato un paese amico dell'India. Esortiamo le autorità indiane a garantire il benessere di TUTTI gli indiani e a non far prevalere la logica di gruppi teppisti  La strada da percorrere consiste nel dialogo pacifico e nel rafforzamento dello stato di diritto ", ha affermato Zarif in un messaggio pubblicato sul suo account Twitter.

La nuova ondata di violenze è scoppiata nella capitale indiana lunedì scorso, portando a tre giorni di furia da parte di gruppi di estremisti indù contro la minoranza islamica. Nelle violenze sono state attaccate in modo indiscriminato case, negozi e moschee, portando al martirio di oltre 50 fedeli musulmani, tra cui diverse donne e bambini, ed al ferimento di altre centinaia.

 

 

https://iqna.ir

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte  

 

Nome:
Email:
* Commento: