IQNA

23:57 - November 17, 2020
Notizie ID: 3485680
Tehran-Iqna- La città di Shusha, nella regione del Nagorno Karabagh, ha ospitato dopo 28 anni la preghiera del venerdì dopo che i soldati azeri hanno liberato la città dalla presenza delle forze armene

La città di Shusha, nella regione del Nagorno Karabagh, ha ospitato dopo 28 anni la preghiera del venerdì dopo che i soldati azeri hanno liberato la città dalla presenza delle forze armene.

La preghiera si è tenuta nella storica moschea Yukhari Govhar Agha.

Shusha fa parte della regione del Nagorno Karabagh, teatro tra il 1992 e il 1994 di una sanguinosa guerra tra l'Armenia e l'Azerbaijan che provocò oltre 30 mila vittime. La zona, riconosciuta dalla comunità internazionale come facente parte dell'Azerbaijan, era abitata fino a quel momento da popolazioni armene e musulmane sciite. La città fu occupata in quegli anni dalle forze armene, il chè provocò un massiccio esodo degli abitanti azeri di fede islamica.

Dallo scorso settembre i due schieramenti si sono fronteggiati in un nuovo conflitto protrattosi fino alla scorsa settimana, terminato con un armistizio mediato dalla Russia. Nel corso denflitto la Repubblica dell'Azerbaijan è riuscita a recuperare gran parte delle perse nella ,guerra degli anni 90. Tra queste la città di Shusha, un centro dall'alto valore storico e culturale per la comunità musulmana azera sciita.

La moschea della città era rimasta di fatto inutilizzata negli ultimi 28 anni dato lo svuotamento di Shusha dalla presenza islamica in seguito all'occupazione armena.

3934945

 

 

 

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: