IQNA

Belgio: comunità islamica si appella a corte europea contro il divieto di macellazione halal

23:57 - October 03, 2021
Notizie ID: 3486720
Tehran-Iqna- Le associazioni musulmane si appelleranno alla Corte europea dei diritti dell'uomo contro una decisione della Corte costituzionale del Belgio che vieta la macellazione rituale halal degli animali
Belgio: comunità islamica si appella a corte europea contro il divieto di macellazione halal

La comunità islamica del Belgio si è mossa contro quella che ritiene essere una illegittima restrizione del diritto di praticare liberamente le proprie funzioni religiose.

Le associazioni islamiche hanno annunciato che si appelleranno alla Corte europea dei diritti dell'uomo contro una decisione della Corte costituzionale del Belgio che vieta la macellazione rituale halal degli animali.

L'Ufficio esecutivo dei musulmani del Belgio e il Consiglio di coordinamento delle istituzioni islamiche del Belgio hanno deciso di presentare ricorso contro la sentenza presso la Corte europea con sede a Strasburgo dopo che giovedì il principale organo giudiziario belga ha approvato il divieto.

"Le attuali tecniche di macellazione religiosa costituiscono un'alternativa allo stordimento degli animali e sono pienamente compatibili con i requisiti di salute pubblica, sicurezza alimentare e benessere degli animali", hanno spiegato le associazioni islamiche.

«L'obbligo di stordimento, invece, è solo una misura simbolica affettiva, che serve semplicemente, a danno delle minoranze religiose, a placare la coscienza del consumatore medio e ad oscurare la realtà che gli animali vengono allevati come oggetti di consumo in mega stalle industriali", hanno aggiunto.

Nel 2019 è entrata in vigore una nuova legislazione sulla protezione e il benessere degli animali nelle regioni della Vallonia e delle Fiandre. La legge vieta la macellazione secondo i riti tradizionali islamici ed ebraici, imponendo ai macellai di stordire gli animali prima di ucciderli.

Organizzazioni islamiche ed ebraiche hanno contestato il disegno di legge, sostenendo che il divieto di macellazione rituale è contrario alla libertà di religione.

L'alto organo giudiziario belga ha dato di recente luce verde alla piena applicazione della normativa confermandone la legittimità costituzionale.

 

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3475868

Nome:
Email:
* Commento:
captcha