IQNA

23:31 - October 22, 2021
Notizie ID: 3486795
Tehran-Iqna- La moschea Ketchaoua nella capitale algerina di Algeri è stata testimone di molti crimini commessi dall'amministrazione coloniale francese nel paese arabo e rappresenta uno dei simboli della sua indipendenza

Moschea Ketchaoua testimone dei crimini francesi contro gli algerini

 

In un'intervista con i media locali l'11 ottobre, il presidente algerino Abdelmadjid Tebboune ha fornito un resoconto ufficiale del massacro francese di quasi 4.000 fedeli all'inizio dell'era coloniale che ha attraversato il periodo 1830-1962.

"La Francia ci ha colonizzato per 132 anni, anni che hanno visto crimini efferati che non possono essere cancellati con belle parole. Ci sono famiglie e tribù che sono state completamente spazzate via come gli Zaatcha (Algeria sudorientale), e nemmeno i bambini sono stati risparmiati", ha detto Tebboune. .

Ha aggiunto che a Ketchaoua "hanno ucciso 4.000 fedeli, che sono stati martirizzati dopo essere stati circondati da cannoni e sterminati".

La Moschea Ketchaoua fu commissionata nel 1520 da Hayreddin Barbarossa, allora sovrano ottomano dell'Algeria, nel famoso quartiere Casbah della capitale Algeri.

"La Francia ci ha colonizzato per 132 anni, anni che hanno visto crimini efferati che non possono essere cancellati con belle parole. Ci sono famiglie e tribù che sono state completamente spazzate via come gli Zaatcha (Algeria sudorientale), e nemmeno i bambini sono stati risparmiati", ha detto Tebboune. .

Ha aggiunto che a Ketchaoua "hanno ucciso 4.000 fedeli, che sono stati martirizzati dopo essere stati circondati da cannoni e sterminati".

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: