IQNA

Gran Bretagna: ente di beneficenza batte record mondiale di donazione di sangue

23:41 - September 19, 2022
Notizie ID: 3488024
Tehran-Iqna- Un ente di beneficenza islamico del Regno Unito è riuscito a battere il record mondiale per il maggior numero di donazioni di sangue in un giorno

Gran Bretagna: ente di beneficenza batte record mondiale di donazione di sangue

 

Un ente di beneficenza islamico del Regno Unito è riuscito a battere il record mondiale per il maggior numero di donazioni di sangue in un giorno.

Lo sforzo record gestito da volontari ha avuto il via ad agosto da Who Is Hussain, un ente di beneficenza per la giustizia sociale che ha lavorato con NHS Blood and Transplant, nonché dalla Campagna per la donazione del sangue dell'Imam Hussain, una delle più antiche organizzazioni musulmane per la donazione di sangue del paese.

Nell'ambito della campagna, denominata #GlobalBloodHeroes, i centri di donazione del sangue in tutto il Regno Unito - e dozzine di altri centri in 27 paesi tra cui Argentina, Iraq e Thailandia - hanno raccolto il sangue da oltre 37.000 persone. Le donazioni sono iniziate in un centro in Nuova Zelanda e si sono concluse negli Stati Uniti.

“La pandemia ha colpito duramente le riserve di sangue in tutto il mondo, con gli ospedali che lottano per soddisfare le richieste. I volontari di Who Is Hussain si sono radunati insieme ed hanno lanciato la nostra campagna Global Blood Heroes", ha affermato Muntazir Rai, il direttore dell'ente di beneficenza.

"Donare il sangue è un atto universale di compassione che può unire persone in tutto il mondo: sanguiniamo tutti allo stesso modo", ha aggiunto. "Siamo così entusiasti che così tanti donatori per la prima volta si siano fatti avanti e molti si siano impegnati a donare di nuovo e continueranno, si spera, per gli anni a venire".

Autenticato dai dati ufficiali, il numero totale di donazioni di sangue è stato di 37.018, battendo il precedente record di 34.723 stabilito nel 2020.

Una donazione può aiutare a salvare o migliorare la vita ad un massimo di tre persone, secondo NHS Blood and Transplant, il che significa che più di 110.000 vite potrebbero essere salvate o migliorate dagli sforzi dell'ente di beneficenza islamico britannico.

Le donazioni di sangue delle comunità nere, asiatiche e delle minoranze etniche (BAME) nel Regno Unito sono particolarmente carenti. Secondo l'NHS (servizio sanitario nazionale britannico), le persone di origine BAME hanno maggiori probabilità di sviluppare ipertensione, diabete e alcune forme di epatite rispetto ai bianchi.

L'anno scorso meno del 6% dei donatori di sangue nel Regno Unito proveniva da persone di origini BAME.

A giugno l'NHS ha annunciato che sarebbero stati necessari 1 milione di nuovi donatori di sangue nei prossimi cinque anni, in modo che i pazienti possano ricevere il giusto tipo di sangue.

L'NHS ha affermato che c'era un particolare bisogno di più donatori di etnia nera africana e caraibica nera per curare le persone con anemia falciforme, una malattia genetica del sangue in rapida crescita nel Regno Unito che colpisce principalmente le persone di origine nera.

Un gran numero di primi donatori ha preso parte alla campagna, con il 25% dei donatori del Regno Unito che ha donato sangue per la prima volta, ha confermato l'ente di beneficenza, aggiungendo che la campagna ha avuto un particolare successo nell'incoraggiare i donatori BAME a farsi avanti.

La campagna ha coinciso con il mese di Muharram, il primo mese del calendario islamico, particolarmente sentito dai musulmani che commemorano il martirio dell'Imam Hussain, il nipote del Profeta Mohammad (SW), caduto martire insieme ai suoi figli e compagni il giorno dieci del mese, nella cosiddetta giornata di Ashura

Una delle tradizioni in questo mese è proprio la donazione del sangue in ricordo del sacrificio e del sangue versato dall'Imam Hussain.

"È incredibile pensare che l'altruismo disinteressato di quest'uomo, vissuto più di mille anni fa, abbia ispirato più di 37.000 persone a partecipare alla più grande raccolta di sangue della storia", afferma Muntazir Rai.

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3480517

Nome:
Email:
* Commento:
captcha