IQNA

23:58 - April 24, 2017
Notizie ID: 3481595
Pechino-Iqna-Una delegazione del Forum mondiale per la prossimita' delle scuole islamiche ha incontrato il capo dell'Associazione islamica della Cina
Delegazione islamica iraniana in Cina

Una delegazione iraniana del Forum mondiale per la prossimita' delle scuole islamiche guidata dall'Ayatollah Abbas Ali Soleimani,rappresentante della Guida suprema della Rivoluzione islamica iraniana nella regione del Sistan Baluchistan,e' in visita in Cina,per discutere con le autorita' locali ed i rappresentanti religiosi del paese.

Durante la visita la delegazione iraniana ha incontrato Yang(Hasan) Faming,capo dell'Associazione islamica della Cina,uno dei piu' grandi gruppi islamici del paese. Durante l'incontro,a cui ha partecipato anche l'ambasciatore dell'Iran in Cina,Hasan Faming ha espresso il proprio apprezzamento per i buoni rapporti tra Cina ed Iran,ricordando la storia millenaria delle relazioni tra i due paesi.Il religioso cinese ha auspicato il rafforzamento delle relazioni reciproche,soprattutto in campo culturale.Egli ha inoltre ricordato il suo viaggio in Iran lo scorso anno,in occasione dell'anniversario della scomparsa dell'Imam Khomeini.

Il capo dell'Associazione islamica della Cina ha in seguito presentato un quadro della presenza e delle attivita' islamiche nel paese asiatico.Secondo il religioso in Cina esistono attualmente 39 mila moschee,56 mila Imam,settecento organizzazioni islamiche,e dieci grandi centri islamici in cui studiano 2 mila studenti in scienze religiose.

Yang Hasan Faming ha espresso soddisfazione per il trattamento delle autorita' cinesi nei confronti dell'associazione da lui guidata.Secondo Faming i musulmani in Cina partecipano attivamente alla vita economica e sociale del paese,senza discriminazioni.Egli ha aggiunto che i musulmani risiedono insieme ai rappresentanti di altre 4 religioni,nell'Organizzazione religiosa della Cina,ente governativo che gestisce gli affari religiosi nel paese.

In fine il capo dell'Associazione islamica della Cina ha esposto agli ospiti le attivita' in campo coranico che si svolgono  in Cina,in particolare le annuali gare coraniche che quest'anno si tengono dal 24 al 28 Aprile.

In seguito l'Ayatollah Soleimani,dopo aver presentato i membri della delegazione iraniana,formata sia da ulema sunniti che sciiti,ha dato una breve spiegazione delle attivita' del Forum per la prossimita' delle scuole islamiche,ente nato grazie all'impegno di diversi sapienti religiosi sunniti e sciiti,con l'intento di rafforzare le basi per l'unita' tra le varie correnti islamiche.

L'Ayatollah Soleimani ha anche ricordato l'importanza data dalla Repubblica islamica dell'Iran ai diritti delle minoranze religiose,in particolare quelle dei musulmani sunniti,ricordando a tal proposito le parole dell'Imam Khomeini e dell'Ayatollah Khamenei riguardo alla necessita' del rispetto verso i fratelli sunniti,e dell'unita' tra i musulmani.

Successivamente O.Salaheddin,un membro sunnita della delegazione iraniana,ha presentato un quadro della presenza dei musulmani sunniti in Iran.Salaheddin ha ribadito il clima di fratellanza tra sciiti e sunniti in Iran,ed esposto alcune attivita' dei centri religiosi sunniti nella Repubblica islamica.










Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte





 
Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: