IQNA

Sondaggio: la maggior parte degli americani di fede islamica ha subito discriminazione

23:47 - October 06, 2021
Notizie ID: 3486731
Tehran-Iqna- Un sondaggio pubblicato mercoledì dall'Altroing and Belonging Institute dell'UC Berkeley ha rilevato che la maggior parte dei musulmani americani ha subito fenomeni di islamofobia nel corso della propria vita

Sondaggio: la maggior parte degli americani di fede islamica colpito da discriminazione

 

Un sondaggio pubblicato mercoledì dall'Altroing and Belonging Institute dell'UC Berkeley ha rilevato che la maggior parte dei musulmani americani ha subito fenomeni di islamofobia nel corso della propria vita.

Il sondaggio, che è stato ideato dal direttore dell'istituto, Elsadig Elsheikh, e dalla ricercatrice Bassima Sisemore, ha preso in esame le risposte di 1.123 musulmani che lavorano o vivono in America.

"Uno degli aspetti più importanti per me personalmente è stato quanto sia prevalente e pervasiva l'islamofobia e quanto sia profondo l'impatto che ha sulla vita dei musulmani americani", ha detto Sisemore in una e-mail. "Sappiamo che l'islamofobia esiste e che non è una novità negli Stati Uniti, tuttavia, il numero dei musulmani statunitensi che ha affermato questa realtà è stato scioccante".

Sisemore ha osservato che il 67,5% dei partecipanti hanno sperimentato l'islamofobia nella loro vita e che il 62,7% dei partecipanti ha affermato che i loro amici o la famiglia sono stati colpiti da politiche federali e statali discriminatorie. Inoltre, il 93,7% degli intervistati ha affermato che il proprio benessere emotivo è stato influenzato dall'islamofobia.

"In generale, quando si tratta di discriminazione religiosa, ne abbiamo meno consapevolezza come fattore e come dinamica", ha affermato Ethan Katz, professore associato di storia nell'UC Berkeley. "Naturalmente nel caso dei musulmani, essi sono razzializzati come diciamo in America, non è semplicemente intolleranza religiosa, ma è spesso strettamente correlata alla percezione dell'Islam come fede".

Lo studio ha anche evidenziato che le donne musulmane negli Stati Uniti hanno maggiori probabilità di subire discriminazioni religiose rispetto agli uomini, con il 76,7% delle donne che ha risposto di aver subito fenomeni di islamofobia rispetto al 58,6% degli uomini.

Katz ha attribuito la più alta percentuale di donne musulmane che affrontano l'islamofobia a tre ragioni: l'uso dell'hijab e di abiti tradizionali islamici da parte di molte donne musulmane, le idee sbagliate sulla relazione tra l'Islam e il genere e la maggiore consapevolezza delle donne verso questioni di pregiudizio rispetto agli uomini.

Maha Hilal, codirettore di Justice for Muslims Collective, ha rilevato che in base ai risultati dello studio i musulmani esitano a interagire con altri musulmani, un fenomeno definito come "manifestazione di islamofobia interiorizzata".

"È un problema quando hai paura di associarti alla tua stessa comunità, specialmente in situazioni in cui stai vivendo un tipo specifico di oppressione, perchè è nella comunità che puoi trovare solidarietà quando ne hai bisogno", ha aggiunto Hilal.

 

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3475923

Nome:
Email:
* Commento:
captcha