IQNA

India: indignazione per video di violenze polizia su musulmani

22:10 - June 18, 2022
Notizie ID: 3487706
Tehran-Iqna- Recentemente è diventato virale sul web un video che mostra due poliziotti indiani mentre picchiano un gruppo di musulmani che sono stati arrestati in seguito alle proteste di venerdì scorso

India: indignazione per video di violenze polizia su musulmani

 

Il video è stato condiviso per la prima volta da Shalabh Tripathi, un funzionario eletto del Bharatiya Janata Party (BJP) al potere. Ha usato la didascalia "un regalo di ritorno per i ribelli".

Il filmato mostra un gruppo di uomini musulmani che gridano e chiedono pietà mentre vengono picchiati dalla polizia. Stavano dicendo: "No signore, no signore, per favore, fa male".

Indossa un camice bianco nel video è Saif, 24 anni. Era uno delle dozzine di uomini musulmani arrestati e detenuti dalla polizia la scorsa settimana.

La sua famiglia ha detto alla BBC che venerdì scorso ha lasciato la sua casa intorno alle 17:00 ora locale per prenotare un biglietto dell'autobus per un amico prima di essere arrestato dalla polizia. Dissero che Saif non aveva nemmeno preso parte alla protesta e che era innocente. Finora, i funzionari del partito non hanno risposto al filmato.

Violente proteste sono scoppiate venerdì scorso in diversi stati dell'India per le recenti osservazioni incendiarie fatte da due membri del BJP, Nupur Sharma e Naveen Jindal sul profeta Maometto. Sharma è stata sospesa e Jindal è stato espulso.

Due adolescenti sono stati uccisi venerdì scorso durante le proteste musulmane nell'India orientale, dopo che la polizia ha aperto il fuoco nella città di Ranchi, dove anche gli indù hanno organizzato contro-proteste. Non è chiaro se le vittime siano state uccise dalla polizia o dai rivoltosi.

La polizia in tutta l'India ha arrestato centinaia di manifestanti per aver partecipato a manifestazioni violente e aver distrutto proprietà.

A Saharanpur, le case di alcuni degli accusati di aver partecipato alle proteste sono state demolite dalle autorità. La polizia ha detto che le case sono state costruite illegalmente.

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3479339

Nome:
Email:
* Commento:
* :