IQNA

21:08 - March 12, 2017
Notizie ID: 3481426
Gaza- Iqna - Il 59% dei rifugiati palestinesi in provenienza dai Paesi Arabi in guerra, ritornati nella Striscia di Gaza, si trova, secondo recenti statistiche, in situazioni di estrema povertà.

Il 59% delle famiglie rifugiate a Gaza vive sotto la soglia di povertà


Il 59% dei rifugiati palestinesi in provenienza dai Paesi Arabi in guerra, ritornati nella Striscia di Gaza, si trova, secondo recenti statistiche, in situazioni di estrema povertà: solo il 22% delle famiglie rifugiate riuscirebbe ad avere il minimo necessario per la sopravvivenza (per una durata di non più di due mesi) a causa delle risorse finanziarie insufficienti.

Secondo le statistiche del ministero degli Affari Sociali, 122 famiglie soffrono di depressione ed altre 119 vivono un immenso stato di frustrazione.

Il direttore generale del ministero dello Sviluppo e della pianificazione, Itimad Tarchaoui, ha affermato, in una conferenza stampa tenutasi lunedì presso la sede del ministero per l’Informazione di Gaza, che il 50% circa delle famiglie interessate è disoccupata e il 47% non possiede un alloggio.

Il 66% delle famiglie vive solamente con gli incentivi statali e l’81% riceve degli aiuti del ministero degli Affari Sociali. Inoltre, secondo Tarchaoui, i capifamiglia del 4,5% di tali nuclei famigliari sarebbero delle donne.

Tarchaoui ha sollecitato il governo di unità nazionale e le istituzioni governative ad assumersi le responsabilità per quanto concerne la fornitura di alloggi adeguati, le opportunità di lavoro fisso per almeno un membro di ogni famiglia e l’aumento degli aiuti finanziari e alimentari dell’UNRWA per poter dare un supporto anche ai disoccupati.

Il ministro ha inoltre insistito per assicurare le carte d’identità alle famiglie che ne necessitano affinché sia possibile la riunificazione dei nuclei famigliari e per facilitare loro la vita . 

Infopal

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: