IQNA

21:13 - September 05, 2020
Notizie ID: 3485443
Tehran-Iqna- Il portavoce del ministero degli esteri della Repubblica islamica dell'Iran ha condannato fermamente la pubblicazione di  vignette offensive sul Profeta Mohammad (Che Dio benedica lui e la sua famiglia) da parte della rivista francese Charlie Hebdo

Il portavoce del ministero degli esteri della Repubblica islamica dell'Iran ha condannato fermamente la pubblicazione di  vignette offensive sul Profeta Mohammad (Che Dio benedica lui e la sua famiglia) da parte della rivista francese Charlie Hebdo.

In una dichiarazione, Saeed Khatibzadeh ha definito come qualcosa di totalmente inaccettabile ogni tipo di insulto e mancanza di rispetto verso il Profeta Mohammad (PBUH) e altri profeti divini.

"La mossa offensiva della rivista francese, che è stata ripetuta con il pretesto della libertà di parola, ha ferito i sentimenti dei fedeli monoteisti di tutto il mondo. E' una mossa provocatoria ed un insulto ai valori islamici", ha affermato Khatibzadeh.

Il portavoce ha aggiunto che a differenza della scelta offensiva fatta dalla rivista francese, la Repubblica islamica dell'Iran pensa che la libertà di parola è un grande valore che deve essere utilizzato in modo costruttivo, in linea con la pacifica convivenza degli esseri umani e la comprensione tra le religioni.

All'inizio di questa settimana la rivista satirica francese Charlie Hebdo ha ripubblicato diverse vignette offensive sul Profeta Mohammad (SW), in concomitanza con l'apertura del processo sull'attacco armato che ha colpito la stessa rivista nel gennaio 2015. 

La ripubblicazione delle vignette ha creato un'ondata di rabbia ed indignazione in tutto il mondo islamico.

 

 

 

https://iqna.ir/en

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: