IQNA

22:20 - August 01, 2020
Notizie ID: 3485322
Tehran-Iqna- La comunità islamica del Canada ha chiesto un'azione urgente da parte autorità statali dopo i recenti atti vandalici contro due moschee nella città di Toronto

La comunità islamica del Canada ha chiesto un'azione urgente da parte autorità statali dopo i recenti atti vandalici contro due moschee nella città di Toronto.

L'Associazione musulmana del Canada (MAC) ha fatto appello alla polizia e ai funzionari eletti dopo che due delle sue strutture hanno subito cinque attacchi separati negli ultimi due mesi.

In un comunicato, l'associazione ha affermato che due degli incidenti si sono verificati nello stesso giorno e nello stesso luogo, proprio mentre i fedeli musulmani si preparavano a festeggiare l'Eid al-Adha.

Un portavoce della polizia di Toronto ha dichiarato che le forze dell'ordine sono a conoscenza di quattro segnalazioni di aggressione contro le due moschee dal 1° giugno.

Caroline de Kloet ha sottolineato che le segnalazioni sono state seguite, arrivando alla conclusione che "nessuna di queste è scaturita da motivazioni dovute ad odio".

La portavoce della polizia locale ha tuttavia aggiunto che un uomo è stato arrestato per un incidente accaduto mercoledì, in cui un mattone sarebbe stato scagliato contro la finestra di una moschea.

Il MAC ha però chiesto alle forze dell'ordine di indagare ulteriormente su ciò che ha definito "atti islamofobici", portando i responsabili di simili atti davanti alla giustizia.

“I membri della nostra comunità hanno il diritto di sentirsi al sicuro nei loro luoghi di culto. Quest'anno è stato particolarmente difficile per tutti i canadesi, e questi atti di islamofobia hanno messo a dura prova la nostra comunità ”, si legge nel comunicato dell'associazione.

Sharaf Sharafeddin, direttore esecutivo del gruppo, ha dichiarato di voler vedere maggiori sforzi per la protezione dei musulmani e dei loro luoghi di culto da attacchi futuri.

"C'è la necessità di vedere una posizione collettiva contro la crescente odiosa ondata di islamofobia nei confronti della comunità musulmana canadese", ha affermato Sharafeddin.

L'associazione ha anche fatto sapere che l'islamofobia online ha subito un forte aumento durante la pandemia di Covid-19, affermando che molti hanno usato la crisi del coronavirus per "suscitare sentimenti anti-musulmani".

I leader politici locali si sono rivolti a Twitter per esprimere il loro sgomento per gli incidenti.

Jessica Bell, un membro del partito NDP al parlamento provinciale, ha invitato la polizia a indagare sulle circostanze che circondano gli incidenti in questione e "proteggere le moschee e i musulmani da attacchi futuri".

Inoltre, il consigliere comunale Mike Layton ha aggiunto che atti di vandalismo che promuovono l'odio e la violenza "non hanno posto in nessuna comunità".

 

 

 

https://iqna.ir/en

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: