IQNA

Giappone: nuova moschea, un angolo essenziale nella vita quotidiana della comunità islamica

23:56 - September 23, 2022
Notizie ID: 3488040
Tehran-Iqna- C'è una moschea in un porto di pescatori a Ishinomaki, nella prefettura di Miyagi nel nord-est del Giappone, che potrebbe sembrare inconsueta per alcune persone

Giappone: nuova moschea, un angolo essenziale nella vita quotidiana della comunità islamica

 

Ma non ai tanti musulmani provenienti dall'Indonesia, dal Bangladesh e da altri paesi che lavorano come apprendisti tecnici nelle industrie locali di pesce e costruzioni.

La moschea, che è stata completata a luglio, è una pietra angolare essenziale della loro vita quotidiana, dove i saluti di "as-salamu alaykum" (pace su di te) risuonano quando i giovani in abiti etnici entrano nell'edificio sormontato da una cupola bianca.

Le donne che indossano il velo stendono stuoie per le preghiere all'esterno dell'edificio.

Più di 100 persone si sono presentate alla Moschea Ishinomaki per celebrare la Festa del Sacrificio, uno degli eventi più importanti per i credenti islamici, quest'estate.

Molti dei fedeli sono venuti in Giappone dall'Indonesia e altrove per lavorare per i produttori di lavorazione dei frutti di mare, gli operatori di pescherecci e l'industria edile.

Gli stagisti tecnici sono diventati sempre più indispensabili per questa città portuale di fronte all'Oceano Pacifico, che soffre di una crisi di manodopera dal terremoto del 2011 e dal disastro dello tsunami che ha causato circa 20.000 vittime.

La moschea è stata costruita da un bengalese di 51 anni che gestisce una piccola impresa edile. I tirocinanti e altri si sono presentati al cantiere in bicicletta nei loro giorni liberi per aiutare a dipingere e diserbare.

Un indonesiano di 27 anni ha spiegato che la moschea era essenziale per lui poiché "non avevo altra scelta che andare in treno in una moschea a Sendai per la preghiera del venerdì".

In qualità di membro dell'equipaggio su un peschereccio per sette anni, l'indonesiano ha affermato che il suo lavoro è duro. Poiché gli manca la sua città natale, la moschea è come una casa lontano da casa per lui per vedere i suoi compatrioti da altri luoghi di lavoro.

Il presidente del Bangladesh ha affermato di essere stato preoccupato per il pregiudizio pubblico contro l'Islam in Giappone quando ha intrapreso il progetto di costruzione della moschea.

Ha visitato in anticipo l'ufficio comunale e l'associazione locale di quartiere, dicendo loro che la struttura "non ha alcun legame con estremisti o terroristi di alcun tipo".

I piani prevedono che la moschea venga ampliata in seguito per ospitare una biblioteca e un ristorante per servire cibo preparato appositamente per i musulmani in stile halal.

"Mi aspetto che l'establishment fornisca un luogo in cui coloro che provengono da vari paesi e culture possono interagire tra loro in modo da approfondire la comprensione reciproca", ha affermato il presidente.

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3480570

Nome:
Email:
* Commento:
captcha