IQNA

17:03 - January 10, 2020
Notizie ID: 3484679
IQNA - Il Papa ha manifestato giovedì la sua preoccupazione per l'escalation tra Stati Uniti e Iran nel suo tradizionale discorso al corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede

 

Di fronte agli ambasciatori dei 183 paesi con cui il Vaticano intrattiene relazioni, nel discorso in cui il Pontefice traccia i punti che consentono di annotare il ruolo geopolitico del Vaticano, Francisco ha affermato che "purtroppo il nuovo anno non sembra essere contrassegnato da segnali incoraggianti, per un'intensificazione delle tensioni e della violenza ".

"I segnali che arrivano dalla regione, dopo l'aumento della tensione tra Iran e Stati Uniti, che minacciano di mettere a rischio prima di tutto il lento processo di ricostruzione in Iraq, oltre a creare le basi per un conflitto maggiore sono preoccupanti, escalation che tutti noi desideriamo di poter evitare. Pertanto, rinnovo la mia richiesta a tutte le parti interessate di evitare uno scontro e mantenere viva la fiamma del dialogo e dell'autocontrollo, nel pieno rispetto del diritto internazionale ".

"La nostra famiglia umana è segnata e ferita da una serie di guerre sempre più distruttive che colpiscono soprattutto i poveri e i più vulnerabili".

"Sfortunatamente, il nuovo anno non sembra essere iniziato con dei segnali incoraggianti, ma con tensioni e atti di violenza", ha detto.

È probabile che le recenti tensioni rendano impossibile per Papa Francisco la sua visita in Iraq, che avrebbe voluto visitare quest'anno.

I commenti del Papa sono arrivati ​​dopo le recenti vicende che hanno preso il via dopo l'uccisione del Generale iraniano (Qasem Soleimani) da parte di un attacco statunitense. In seguito, l'Iran ha risposto attaccando 2 basi americane presenti in Iraq, senza però aver causato morti.

Le forze iraniane hanno chiesto un completo ritiro delle truppe statunitensi dal paese arabo. Lo stesso parlamento iracheno in seguito ad una seduta speciale aveva chiesto l'espulzione delle truppe USA dal proprio territorio.

 

 

 

https://iqna.ir/en/

Nome:
Email:
* Commento: