IQNA

Figure Islamice - 8

Edris; Un profeta che era una fonte di scienza

23:41 - September 14, 2022
Notizie ID: 3488009
IQNA - Edris è stato il primo a scrivere con una penna, secondo i resoconti. È stato nominato studioso, intellettuale e insegnante, è conosciuto come il fondatore di molte scienze per la conoscenza che ha ricevuto da Dio Onnipotente.

Edris è uno dei 25 profeti i cui nomi sono menzionati nel Sacro Corano. È un discendente di Adam e Yarz ibn Mahalil prende il nome da suo padre. Alcuni storici lo considerano anche il bisnonno di Noè.

Secondo i libri di storia, Babilonia era il luogo in cui vivevano i discendenti di Qabil. Queste persone erano idolatri, e commettevano azioni malvagie. Poiché la maggior parte della gente di questa città non seguiva Edris, il profeta decise di emigrare in un'altra terra con un gruppo di suoi seguaci. Si avvicinarono al fiume Nilo. Dopo essersi stabilito nella nuova terra, Edris iniziò a insegnare concetti religiosi alla gente e allo stesso tempo impartire istruzioni sullo sviluppo urbano, sulla politica e sulle leggi correlate.

Era un uomo molto umile e tranquillo e per la maggior parte del tempo taceva e pensava. È considerato il fondatore di molte scienze. Insegnò astronomia e matematica alla gente. Si crede anche che abbia diffuso la scienza di Hikmat in Grecia. È conosciuto in Grecia come Hermes Trismegistus.

Si dice che il profeta Muhammad (BPD) abbia affermato che "Idris è stata la prima persona a scrivere con una penna".

Edris era conosciuto come un sarto perfetto e alcune fonti lo accreditano come il primo sarto, notando che prima le persone indossavano pelli di animali.

Il Corano si riferisce ad Hazrat Edris due volte (versetto 85 della Sura Al-Anbiya e versetto 56 della Sura Maryam), descrivendolo come un profeta onesto, paziente e giusto che occupa una posizione elevata.

Ci sono opinioni diverse sul destino di Edris in questo mondo. Alcuni racconti dicono che lui, insieme a sette dei suoi compagni più stretti, si impegnò ad adorare Dio fino a quando l'Onnipotente non lo elevò a una posizione elevata.

Alcuni dicono che dopo aver assistito ai peccati commessi dai discendenti di Qabil, Edris chiese a Dio di portarlo via e Dio accettò la sua preghiera, portando il profeta al quarto o sesto cielo. Altre fonti affermano che morì e salì al quarto cielo, mentre altri credono che sia entrato in paradiso vivo e non ne è mai uscito.

Alcune fonti affermano che Edris sia nato in una regione dell'Egitto, mentre altre si riferiscono a Babilonia come alla sua città natale. Era chiamato Akhnukh nella Torah.

 

 

 

 

Nome:
Email:
* Commento:
captcha