IQNA

Cosa dice il Corano - 37

Prestito a Dio: l'incoraggiamento del Corano ad aiutare i bisognosi

23:46 - November 22, 2022
Notizie ID: 3488269
Tehran-Iqna- Il riferimento a "prestare a Dio" è stato menzionato sette volte nel Corano come un apparente incoraggiamento ad aiutare i bisognosi. Questa frase ha alcuni significati nascosti

Prestiti a Dio': l'incoraggiamento del Corano ad aiutare i bisognosi

 

Chi sarà colui che farà un generoso prestito ad Allah? Allah lo restituirà moltiplicato. Allah chiude e apre. Tornerai a Lui." (Sura Baqarah, versetto 245)

Il prestito a Dio si riferisce all'aiutare i bisognosi per amore di Lui. Il versetto sopra ricorda alle persone che aiutare gli altri non porterà a una diminuzione dei loro beni.

Il tema del prestito a Dio è stato menzionato sette volte nel Corano. Tafsir Majma' al-Bayan menziona alcune condizioni per questo prestito, incluso che l'importo sia ottenuto da una fonte halal, dato senza forzare l'altra parte, offerto segretamente e dato rapidamente salvaguardando la faccia di chi ne ha bisogno. . .

La parola "Qarz" in arabo si riferisce a una specie di taglio; l'uso di questa parola si riferisce al fatto che una parte della proprietà di qualcuno viene tagliata e data a qualcun altro e poi restituita (in prestito).

Il riferimento del Corano a "prestare a Dio" mostra che la ricompensa di "Qardh al-hasan" (un prestito senza interessi) sarà offerta da Dio. Invece di ordinare ai fedeli di prestare ai bisognosi, il Corano li esorta a prestare. Dio per incoraggiarli a farlo. D'altra parte, questa frase cerca di contrastare qualsiasi sentimento di debolezza nei bisognosi quando Dio si mette al loro posto.

Dal momento che gli esseri umani sono intrinsecamente alla ricerca di interessi, il versetto cerca di incoraggiarli, dicendo che il prestito sarà rimborsato "in molti multipli".

La ricompensa che Dio paga ai prestatori è sia in questo mondo che nell'aldilà.

Messaggi in versi secondo Tafsir Noor

1) Aiutare le persone equivale ad aiutare Dio

2) Le persone dovrebbero essere incoraggiate ad aiutare i bisognosi

3) Se crediamo che Dio "riduce e accresce le cose", abbandoneremo facilmente i nostri averi.

4) Se sappiamo che saremo ricompensati per ciò che abbiamo offerto e ci rivolgiamo ad Allah, offriremo facilmente i nostri aver

 

 

 

 

https://iqna.ir/es/news/3507420

Nome:
Email:
* Commento:
captcha