IQNA

12:25 - May 04, 2019
Notizie ID: 3483938
Iqna - Il premier malese Mahathir Mohamed ha descritto Israele come una nazione terrorista e causa principale dell’instabilità mondiale

Il premier malese Mahathir Mohamed ha descritto Israele come una nazione terrorista e causa principale dell’instabilità mondiale.

Rivolgendosi ai giovani durante la conferenza annuale di Al Sharq 2019 tenutasi a Kuala Lumpur, il leader malesiano ha sottolineato che “il momento è giunto per la comunità internazionale di unirsi per porre fine all’occupazione israeliana della Palestina.

“L’apartheid, il genocidio, i crimini contro l’umanità, i crimini di aggressione e tutto il male che gli uomini possono infliggere agli altri possono essere tutti riscontrati in Palestina, per gentile concessione della barbara e arrogante nazione terrorista chiamata Israele.

“Finché e se la comunità internazionale non si impegnerà per trovare una soluzione allo scopo di porre fine all’occupazione della terra appartenente ai Palestinesi, la regione e il resto del mondo non avranno molte possibilità di stabilità e ordine”, ha detto nel suo discorso programmatico prima di dare inizio alla conferenza, tenutasi per la prima volta in Malesia.

Le sue osservazioni sono state accolte con grande approvazione dai partecipanti.

Mahathir ha anche affermato che l’insensato omicidio di persone innocenti è continuato dopo l’invasione dell’Afghanistan e dell’Iraq da parte della coalizione guidata dagli Usa nel 2001 e nel 2003, che ha visto più tumulti che stabilità nella regione prima dell’avvento delle Primavere arabe.

“Nazioni come la Siria, la Libia e lo Yemen forniscono oggi immagini di una tragedia umana mentre il resto del mondo osserva impotente”.

“Le loro sofferenze non sono nate da conflitti interni, ma piuttosto da interferenze e interventi da parte di potenze esterne che ovviamente hanno agito spinte da interessi personali, mascherati dal velo della democrazia e dei diritti umani”, ha affermato.

Il premier ha sottolineato che le civiltà antiche, o meglio, queste culle della civiltà sono state ridotte in poltiglia dalle forze attuali, le quali si sono innalzate a leader della civiltà moderna.

“Non c’è niente di civilizzato nelle loro azioni o comportamenti. L’unica cosa che possono mostrare è la tecnologia in grado di produrre armi estremamente efficienti per mutilare, uccidere e assassinare persone a migliaia”, ha sottolineato.

 

Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: