IQNA

21:57 - March 25, 2020
Notizie ID: 3484889
Londra-Iqna- In un paese in cui il coronavirus continua la sua folle corsa lasciando dietro di sé una scia di vittime che cresce di giorno in giorno, gli studenti britannici di fede musulmana hanno deciso di impegnarsi nel contrasto a questo male

In un paese in cui il coronavirus continua la sua folle corsa lasciando dietro di sé una scia di vittime che cresce di giorno in giorno, gli studenti britannici di fede musulmana hanno deciso di impegnarsi nel contrasto a questo male.

Mentre il Primo ministro Boris Johnson ha cambiato opinione sul problema, smettendo di sminuire il reale impatto della pandemia e decretando misure di confinamento a livello nazionale, i giovani musulmani del Minhaj College di Manchester, spinti da forti convinzioni, rifiutano di nascondersi a casa dimenticando il prossimo.
 
“Il nostro paese, come altrove nel mondo, sta affrontando una grave crisi sanitaria che ci fa temere il peggio. Nel mezzo di questo disastro, tutti i nostri pensieri e sforzi, come musulmani, devono essere rivolti ai più anziani, i più fragili e i più bisognosi tra noi, fornendo loro le necessità di base". Questo è ciò che si legge sulla pagina Facebook dedicata alla campagna di solidarietà del Minhaj College.
 
"Il team studentesco del MCM (Minhaj College di Manchester) ha lanciato una campagna per una Jihad contro il Covid-19", ha detto uno dei responsabili dell'iniziativa.

Ansiosi di proteggere gli anziani dalla natura estremamente pericolosa di un virus mortale, gli studenti musulmani di Manchester si prodigano con energia in questa sfida e camminando sul sentiero di Dio si impegnano nella lotta contro il Covid-19, compiendo la loro più bella Jihad, quella del cuore.

 

https://iqna.ir/fr

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte

Nome:
Email:
* Commento: