IQNA

23:59 - May 21, 2022
Notizie ID: 3487603
Iqna - Estratto dal “Rawdha al-Muttaqin fi shahr man la yahduruhu al-faqih” (vol. 13, p. 128) dell’’Allamah Muhammad Taqi al-Majlisi (d. 1070 H.)

Istruzioni dell’ ‘Allamah Muhammad Taqi al-Majlisi

 

Tutto che ho scoperto durante la mia edificazione spirituale lo devo al periodo in cui studiavo il commento coranico (tafsir). Una notte, mentre ero in dormiveglia, mi apparve il nobile Profeta (S) in sogno. Immediatamente ritenni che sarebbe stata una buona opportunità per apprendere qualcosa dalle sue qualità e virtù. Più riponevo l’attenzione su di lui, e più riscontravo uno splendore e una luce che si diffondeva nell’intero spazio intorno a me. A quel punto mi giunse un’ispirazione attraverso la quale compresi che il sacro Corano è la perfetta manifestazione dell’etica del nobile Profeta (S) e quindi devo profondamente meditare su di esso: più ripongo l’attenzione sui suoi versetti e più scopro nuove realtà sublimi. Ad un certo punto capii che molte realtà ed insegnamenti mi erano discesi nel cuore. Dopo quell’evento, ogni volta che meditavo sui versetti del sacro Corano, una forza speciale mi veniva concessa per la loro comprensione.

Naturalmente l’apprezzamento di tale incidente è assai difficile da comprendere, se non impossibile, da parte di una persona che non è stata benedetta da tale grazia. Comunque il mio scopo è quello di consigliare e guidare i miei cari fratelli per desiderio unico d’Iddio Onnipotente.

Alcune direttive utili per l’edificazione spirituale sono dunque le seguenti:

1) Evitare i discorsi inutili e tutto ciò che è altro del ricordo d’Iddio.

2) Rinunciare a vivere in una casa lussuosa e sofisticata. In maniera simile ci si deve allontanare anche da cibo, bevande e vestiti troppo costosi.

3) Evitare di partecipare ad incontri con persone poco pie.

4) Evitare di dormire troppo. Piuttosto si dovrebbe riporre una completa attenzione al ricordo d’Iddio (dhikrullah) il quale deve essere recitato continuamente.

Molte persone vicine a Iddio sono riuscite ad ottenere ottimi risultati attraverso liturgie quali “Ya Hayy! Ya Qayyum! Ya Man la ilaha illa Anta” e “La ilaha illa Allah”. Anch’io ho praticato le stesse liturgie ma la mia preferita è “Ya Allah” quando viene recitata da un cuore puro e con assoluta concentrazione. Naturalmente ciò che è importante durante il ricordo d’Iddio è sempre la concentrazione assoluta e la presenza del cuore. Non vi è nessuna atto importante come il ricordo d’Iddio. Se esso viene praticato per un periodo di quaranta giorni e notti consecutive, le porte della saggezza, della sapienza e dell’amore si apriranno senza dubbio al viaggiatore spirituale e questi sarà in grado di ascendere ad elevate stazioni gnostiche come quella dell’annullamento in Dio (fana’) e della permanenza in Lui (baqa’).

 

 

 

islamshia.org

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: