IQNA

15:07 - February 14, 2017
Notizie ID: 3481318
Beirut - Iqna - Il funzionario di Hezbollah ha dichiarato che Hezbollah è “orgoglioso” del sostegno dell’Iran come un Paese “donatore e non un acquirente”.
sceicco Naim Qassem : l’Iran non ha mai chiesto nulla in cambio

Il movimento di Resistenza libanese Hezbollah ha invitato i Paesi del Golfo Persico a cooperare con l’Iran, sottolineando che la collaborazione contribuisce alla stabilità regionale, quello che gli Stati Uniti e Israele non vogliamo. Il vice segretario generale del Partito di Dio, sceicco Naim Qassem ha fatto queste osservazioni sabato scorso in occasione dell’anniversario della Rivoluzione islamica del 1979 in Iran.

"Se i Paesi del Golfo Persico vogliono crescere e vivere a proprio agio, essi dovrebbero cooperare con l’Iran”, ha dichiarato Qassem, aggiungendo che lavorare con la Repubblica islamica "è una fonte di energia per la sicurezza e la stabilità del Golfo e il futuro della regione”.

Il funzionario di Hezbollah ha inoltre sottolineato che l’Arabia Saudita e altri Paesi regionali hanno respinto l’iniziativa di Teheran di stabilire legami più stretti. "L’Iran ha sempre esteso la sua mano verso l’Arabia Saudita e i Paesi della regione… ma hanno sempre rifiutato perché gli Stati Uniti non lo permettono e per Israele non rappresenta un beneficio. Nonostante ciò, l’Iran continua ad estendere la sua mano”, ha aggiunto Qassem.

Hezbollah è "orgoglioso” del sostegno dell’Iran come un Paese "donatore e non un acquirente” e "mai ha chiesto nulla in cambio da Hezbollah o dal Libano”, ha aggiunto Qassem.

Il funzionario di Hezbollah ha dichiarato che la Repubblica Islamica ha dimostrato alla gente della regione che essi "possono fare le proprie scelte nella costruzione del proprio futuro contro l’ingiustizia, il monopolio e l’occupazione”.
Ilfarosulmondo

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: